Lo scempio europeo della nostra nazionale di calcio

Ieri c’è stato l’epilogo per l’Italia campione del mondo, agli Europei 2008, contro la Spagna ai calci di rigore per 4-2. …e queste sono cose di cui (purtroppo) siamo a conoscenza un pò tutti.

In questa sede parlerò delle mie impressioni in merito.

Ci siamo qualificati per questa manifestazione, venendo da un girone di media difficoltà, considerato invece da molti critici del pallone, come altamente difficile.
Ci siamo ritrovati in quello che in teoria era il "girone di ferro" dei suddetti europei, insieme a Olanda, Francia e Romania, ma col senno di poi, ci siamo accorti della pochezza di Francia e Romania.
Abbiamo perso malamente, e anche con una leggera dose di sfortuna contro gli "zoccolari arancioni"; sfortuna che si è ripetuta anche contro gli "zingari transilvani".
Ci siamo ritrovati nell’ultima gara valevole per la qualificazione ai quarti, contro la Francia, in una partita da dentro o fuori, e con molta fortuna e molti demeriti degli avversari, ci siamo imposti per 2-0.
Ai quarti abbiamo affrontato la Spagna: una nazionale con una età media di molto inferiore alla nostra, che ci ha surclassato per tutta la gara, ma che non è riuscita a trovare il colpo del KO (giunto poi per mano dei rigori finali).
Un voto totale alla spedizione: 5,5.

Ct Donadoni: Un ct con così poco carisma non lo si vedeva da tempo (o più probabilmente non l’abbiam mai visto). Molte delle sue scelte sono state unanimemente considerate stolte.
Sostituzioni di giocatori, o possibili formazioni da schierare che ai più sarebbero state ovvie, sono state ampiamente non considerate dal tecnico, la cui principale colpa agli occhi di tutti è quella di aver fatto poca gavetta prima di giungere alla massima panchina nazionale.
Traguardo raggiunto non per propri meriti ma per conoscenze federali (vedi l’amico Demetrio Albertini).
Il cammino fatto dalla nazionale in questo europeo (ed anche nelle precedenti qualificazioni) è unicamente frutto del caso e delle prestazioni dei giocatori.
Se di solito si parla di "firma del tecnico" quando si tratta del gioco espresso da una squadra, c’è da sottolineare come la sua firma sia stata posta con l’inchiostro simpatico.
VOTO 4.

Il peggio non ha mai fine: a meno di aspettati ritorni (vedi Lippi), altri cambi alla guida della nazionale non se ne vedono all’orizzonte.

I voti dei componenti della spedizione azzurra, in ordine di maglia, nel continua a leggere.

1 Buffon: a mio dire si è confermato come portiere migliore del mondo, e come miglior giocatore del mondo. Trovatemi un giocatore del campo che è nettamente superiore ai suoi colleghi di ruolo. Non ce ne sono. VOTO 7,5.

2 Panucci: autore di un campionato giocato ad alti livelli, eroe della qualificazione europea in casa della Scozia. Partito come terzino destro, si è ritrovato al centro della retroguardia (dove rende di più) per defezioni altrui. Regge benissimo la baracca, ed ha anche messo a segno 1 dei 3 gol della nostra squadra. VOTO 7.

3 Grosso: inizialmente panchinaro, dopo soli 45 minuti di assenza contro l’Olanda, è stato richiamato alle armi, e si è dimostrato quel terzino fluidificante che ammirammo 2 anni fa in Germania. VOTO 6,5.

4 Chiellini: uno degli ultimi ad essere convocato per la kermesse europea, si è dimostrato alla fin fine come uno dei migliori se non il migliore dell’intera spedizione. Fiero erede di Capitan Cannavaro a cui, in allenamento, ha inavvertitamente impedito di partecipare alla manifestazione. In costante ascesa per essere uno dei pilastri della futura nazionale. VOTO: 7,5.

5 Cannavaro: per quel che riguarda il campo SV; 8 per la sua decisione di rimanere a far parte del gruppo benchè infortunato. Forse con lui in campo, 1 o 2 punti in più nel girone li avremmo fatti.

5bis Gamberini: convocato in extremis per sostituire il suddetto, non ha mai avuto occasione di scendere in campo, forse qualche minuto a suo favore, invece che per qualche altro difensore (vedi dopo) se lo sarebbe meritato. VOTO SV.

6 Barzagli: senza Nesta davanti, e con Cannavaro fuori dai giochi, si è trovato promosso titolare al centro della difesa. Per quel che ha fatto vedere contro l’Olanda (lentezza, sempre spaesato, mai in palla) nessuno si è meravigliato del fatto che Panucci e Chiellini lo abbiano sorpassato nelle gerarchie azzurre. VOTO 4.

7 Del Piero: convocato a furor di popolo dopo lo splendido campionato disputato a cui ha fatto seguire un titolo di capocannoniere (secondo consecutivo dopo quello di B dell’anno precedente), nelle gerarchie azzurre partiva dalla panchina, pronto per dare il suo contributo a gara in corso, quasi mai in un ruolo non suo (cioè seconda punta). VOTO 6-.

8 Gattuso: pallida copia del giocatore che in tanti anni di Milan oltre alla consueta immagine di guerriero, aveva associato anche una discreta tecnica. Era sfiancato dalle tante partite disputate in stagione, e non ha reso come suo solito. VOTO 6-.

9 Toni: come Del Piero, si era laureato capocannoniere, però in Germania col Bayern. Autore di ben 39 reti stagionali, purtroppo si è ritrovato tutto su di sè, l’intero peso dell’attacco italiano. Il gioco di Donadoni lo ha portato ad essere scollegato dal centrocampo, quindi con pochi palloni giocabili. Quei pochi che gli arrivavano non sempre poteva metterli a frutto, per la mancanza di un’altra punta che lo accompagnasse. A favore suo l’essersi procurato il rigore contro la Francia con espulsione di Abidal. VOTO 5,5.

10 De Rossi: prima gara fuori, quelle dopo sempre titolare. Stupendo contro la Francia in cui ha dato sfoggio di doti da palleggiatore tipiche del suo capitano di club (Totti), segnando anche (con netta deviazione di Henry) una rete su punizione. Nella gara contro la Spagna ha purtroppo fallito un rigore che insieme all’errore di Di Natale ci ha portato alla eliminazione, e dritti a casa. VOTO 6,5.

11 Di Natale: forse più di tutti ha pagato l’inesperienza in grandi manifestazioni. Partito titolare è stato estromesso subito per poi tornare come subentrante contro la Spagna. Lo ricorderemo non per il colpo di testa miracolosamente parato da Casillas, ma per il rigore fattosi parare dal suddetto. VOTO 5.

12 Borriello: convocato per essere il sostituto di Toni, anche lui come Gamberini non è mai sceso in campo. A questo punto era preferibile convocare il vecchio Pippo Inzaghi al suo posto, credo che sarebbe stato molto più utile alla causa. Da ricordare solamente per aver portato la compagna Belen Rodriguez allo stadio: altamente apprezzata da molti estimatori. Un tifoso in più di cui non si sentiva il bisogno VOTO SV.

13 Ambrosini: sempre molto volenteroso nelle intenzioni, non è mai riuscito a trasporre le stesse come gioco sul campo. Forse anche per lui, come per Gattuso, vale la stessa giustificazione della lunga stagione disputata su più fronti. VOTO 6.

14 Amelia: in nazionale sembra avere la stessa sorte che aveva Bodini negli anni ’70 alla Juve: secondo di Zoff e mai in campo. Brutta storia avere un fenomeno come Buffon davanti. VOTO SV.

15 Quagliarella: in campo per poco tempo solo contro la Romania, poichè sorpassato da Del Piero e Cassano nelle scelte del CT, non ha avuto modo di lasciare il segno. VOTO  SV.

16 Camoranesi: purtroppo per lui, non ha dato seguito al gioco che ha espresso in campionato, e da titolare si è ritrovato ad essere giocatore subentrante. Scostante in questo suo europeo, ha l’unico pregio (tra l’altro ai fini del risultato inutile) di mettere a segno un perfetto rigore contro la Spagna. VOTO 5,5.

17 De Sanctis: terzo portiere dopo Buffon e Amelia, per molti tifosi discutibile convocazione a scapito di altri portieri che meritvano di più. VOTO SV.

18 Cassano: resosi protagonista di un campionato di serie A come non ne faceva da anni, si è meritato anche lui come Del Piero, una convocazione a furor di popolo. Purtroppo in nazionale non ha giocato come fece agli scorsi europei (2 gol in 3 partite), mantenendo una vocazione più difensiva rispetto a come ci aveva abituato. Quasi mai ha tentato un uno contro uno, un dribbling, o un tiro in porta; il più delle volte si è limitato nel suo compitino di passaggetti per gli altri compagni. Ci si aspettava di più da lui. VOTO 6.

19 Zambrotta: dopo il trionfo mondiale e 2 anni di esilio dorato a Barcellona, anche di lui resta il ricordo sbiadito dello splendido giocatore che fu con la Juventus. Scialbo e catastrofico nelle prime gare, in seguito ha sembrato dare cenni degli antichi fasti, ma non è stato mai decisivo. VOTO 5.

20 Perrotta: in continuo calo come dimostrato dal finale di campionato, si è ritrovato nello scomodo ruolo de "l’uomo in meno" poichè schierato in una posizione dove non era capace di fare la differenza. VOTO 5.

21 Pirlo: indubbie sono le sue doti di gioco, lo sappiamo tutti, ma negli ultimi tempi è sempre sembrato sotto tono rispetto ai suoi canoni. L’unico a poter dare luce al gioco dell’Italia, e contro la Spagna si è visto. Sugli scudi per il rigore decisivo battuto contro la Francia, che ha dato il la all’unica vittoria nella manifestazione. VOTO 6,5.

22 Aquilani: ottimo prospetto in proiezione per la nazionale del futuro; in questa, ed in questo campionato europeo, però non ha lasciato il segno. Costretto, contro la Spagna, a "tentare" di fare il gioco di Pirlo ovviamente non ne è stato capace. Forse aveva più senso la convocazione di Montolivo al suo posto, ma con i Se e i Ma non si va avanti. VOTO 6-.

23 Materazzi: unico interista convocato della rosa, era partito con i galloni da titolare contro l’Olanda, ma insieme a Barzagli è riuscito a mettere assieme solo una magra figura. Con Panucci e Chiellini in forma strepitosa, ha poi visto le restanti gare col binocolo dalla panchina. Il Materazzi mondiale era ben altra cosa… O no? VOTO 4.

Noi: i Lillo Warriors

lillo warriorsAnche se in ritardo di un giorno, ora provvedo in una "breve" cronaca della giornata passata martedì, nel "Podere Morelli" a Campolattaro (BN), in occasione della 3a partita del girone eliminatorio C dei campionati europei di calcio 2008: Francia-Italia.

Pranzo a base di carne, bruschette, insalata, e ottimo vino della cantina del padrone di casa Nic (nel link in fase ascetica). Il pomeriggio poi è trascorso all’insegna della ricerca di rai uno per la visione ottima della gara. Alla fine posizionando l’antenna portatile sul tetto, tramite prolunghe, siamo riusciti nell’impresa.

Nell’immediato pre-gara, giro per le campagne, che il nostro DJ Masso ha provveduto a ritrarre tramite la sua macchina fotografica. Naturalmente non poteva mancare la presenza di vari esponenti della razza suina che son stati prontamente immortalati per foto souvenir.


La partita poi è andata come volevamo che andasse, abbiamo vinto, ci siamo qualificati e ringraziamo la sportività dell’Olanda. Tuttavia anche essendo capitati in un girone di ferro, a parte l’Olanda che ha espresso un pò di sano buon calcio, le altre tre (compresi noi) non è che abbiam fatto chissà cosa.
Riteniamoci fortunati e continuiamo a sperare nella buona sorte anche per la prossima partita di domenica.

P.S.: in seguito alla somiglianza dell’amico Rafao con Tomislav Butina, martedì il DJ Masso ha scovato un’ulteriore somiglianza di un nostro amico, Fabrizio, con un calciatore impegnato fino a quella sera nell’europeo: Karim Benzema.

Il mio furiosissimo sdegno

La notizia non è certo dell’ultima ora, ma dato che stasera ho visto che ci sarà un approfondimento su Italia1, la voglio accennare, segnalando un paio di link.

ORRORE IN AUSTRIA (VIDEO).
SEGREGATA IN CASA DA 24 ANNI (NOTIZIA1).
IL CARCERIERE ERA SUO PADRE (NOTIZIA2).

Josef FritzlQuesto qui di fianco è Josef Fritzl, un signore austriaco di 73 anni, che si è reso protagonista di una vicenda deplorevole e altamente perversa, ma leggete i link se non sapete tutta la storia.
Come può un essere umano vivere per così tanto tempo nascondendo un orrido segreto come il suo?
Quanta umanità può ancora albergare in un individuo simile?
Veramente non so che tipo di punizione infliggere a quest’uomo, perchè sarebbe sempre troppo poco in merito a quel che ha fatto.
Ma passiamo ad altro.

E vogliamo parlare di Nicola Tommasoli? Quel ragazzo che a Verona è stato vittima di un pestaggio che lo ha portato in capo a pochi giorni ad esalare il suo ultimo respiro?

E poi per cosa è stato pestato? Aveva negato una sigaretta ad uno dei suoi assalitori…
Ma ci rendiamo conto????? UNA SIGARETTA!!!!!
Con che persone viviamo al giorno d’oggi? Gente che per un motivo futilissimo viene e ti pesta a sangue per il solo gusto di farlo. Perchè alla fine si è saputo che tipo di gente fosse: dei neonazisti. Ma io dico come si può fare una cosa del genere? Non sei una persona sana di mente se compi azioni simili.

E non è ancora finita! Sempre in questi ultimi giorni ho seguito un pò di telegiornali, e altre notizie mi hanno "furiosamente sdegnato".
Domenica giornata di sport, dopo i fatti di Juve-Parma, ecco come se non bastasse, avviene un altro agguato in un autogrill, da parte di un gruppo di tifosi del Napoli (ma secondo me la parola "tifosi" non è un termine che va associato a bestie simili…) circonda e aggredisce un pulmann di tifosi della Roma.
Dopo i primi danni alla carrozzeria del pulmann, con vetri rotti eccetera, l’autista riesce a scappare, e questo gruppo di delinquenti che fa secondo voi? Li lascia andare? COL CAVOLO!
Non contenti si mettono all’inseguimento del pulmann romanista per buoni 40km per completare la loro nefasta opera di vandalismo. Fortunatamente non si è avuto un epilogo di morte, ma alcuni di loro sono stati già arrestati.

Il giorno dopo, lunedì 5 maggio secondo voi va tutto liscio? … MA NEANCHE PER SCHERZO!!!
Perchè mai qui in Italia dovrebbe passare una giornata senza che accada alcunchè?
Ed ecco che si viene a sapere di un altro episodio di guerriglia urbana, avvenuto nel fine settimana a Torino: vigili urbani aggrediti da una folla di 200 persone per una multa.

Ma la gente sta bene? Io credo proprio di no, e ad essere sani di mente oramai, in questi ultimi tempi, siamo rimasti veramente in pochi.
Poco fa, roba veramente fresca fresca: Baby Gang a Firenze: Sesso in chiesa e calci ai vecchi.

O mio dio! Mi sembra veramente che qui siamo come a Londra nel numero 5 di Dylan Dog, Gli Uccisori. Ecco la trama:

Una febbre di sangue ha colpito Londra, senza motivo né preavviso. Chiunque puo’ saltarvi alla gola in preda ad un’estasi omicida; nessuno è insospettabile, nessuno è immune. E, un poco alla volta, l’orda degli uccisori cresce… Soltanto il bizzarro professor Wells sembra sapere qualcosa. C’è un contagio invisibile che scorre attraverso le cose e le persone, una follia nata da un complotto. Come fermarla?

Tutto ciò mi suona familiare, a voi no? Che società di merda!

Concludo con una citazione da Pulp Fiction:
"…E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare ed infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te."

Lunedì 7 aprile 2008

Che squallido il titolo di oggi, non c’è proprio che dire!
E pensare che fino a poco fa leggevo oziosamente e al sole, sopra il mio terrazzo, l’ultimo numero del Guerin Sportivo, mentre una leggera brezza ogni tanto mi rinfrescava e manteneva sveglio dal torpore causato dal bellissimo sole odierno.
Sceso dal mio "eremo", ho spulciato un pò le vecchie pagine del blog, inerenti ai 7 aprile degli anni passati, leggendo poi anche altri vecchi post veramente esilaranti (un pò rimpiango quei tempi…).

Ma parliamo d’altro! In tempi di elezioni prossimi (questo prossimo fine settimana 13 e 14 aprile), ho trovato un quiz da sostenere, solo che i miei denti non masticano molto di politica, quindi non so fino a che punto possano essere veritiere le mie "distanze politiche". Cliccate sul banner qui sotto per vedere i miei risultati e per i vostri.

Elezioni 2008. Io sono qui. E tu dove sei?

In più mi sono anche azzeccato sul quiz su Manga, Vecchi Cartoni, Telefilm e Anime su Menga Mondo Manga. A proposito di questo ambito, volevo informare tutti della prossima edizione Magenta del Napoli Comicon: dal 24 al 27 aprile (io penso di andarci o il 26 o il 27, poi si vedrà…)


P.S.: visto che negli anni passati (N.d.A.: aprile 2005; aprile 2006; aprile 2007) non sono riuscito nel mio segreto intento, ve lo dico direct: domani è il mio onomastico (Sant’Alberto)!
Saluti a tutti!

Studio Alberto

Un pò di link e notizie sparse anche per liberare un pò i miei segnalibri.

1) Ad alcuni amici già lo avevo accennato, ma ecco qui un gruppo di ragazzi, i Chariots of Fire che hanno parodiato ottimamente il TG(?) di Italia 1 (lo stesso filmato è anche su youtube, io l’ho messo tra i preferiti).

2) In linea con la futilità di Studio Aperto, vi segnalo un blog in cui si parla dei gossip dei VIP (Very Inutil People).

3) In più, è stato "Fotografato il punto G", quindi potete anche scegliere la donna adatta qui su Chickipedia per divertirvi.
Ma forse qualcuno ne ha approfittato un pò troppo, e si sono avuti molti più ragazzi-padri e ragazze-madri; per aiutarli con la gestione del loro bambino ecco un ottimo opuscolo da cliccare qua sotto… E’ ESILARANTE!


4) Nel caso in cui non volete affrontare il dovere di genitori, e ne avete abbastanza di questa società e della vostra vita, cliccate questo link, per poter dire anche voi "Voglio vivere così…".

5) Visto che ci troviamo in argomento di vite alternative, ecco il finale alternativo del film "Io sono Leggenda" che sarà nell’omonimo DVD.

Per oggi è tutto, passate un buon week end.

Odio

Sono iscritto da tempo ad un servizio gratuito di sms, TIMSPOT, avendo appunto come gestore telefonico TIM, e tra i servizi a cui sono abbonato ci sono Spettacolo, Gossip e Sport.
Di solito gli sms sullo sport parlano in buona parte di calcio, ma spesso mi capitano anche sms su altri sport, come ad esempio Pallavolo, Basket, Rugby, Motori eccetera.
Tra i tanti sport di cui mi possono arrivare le notizie, quelli che meno sopporto sono quelli sugli Sci; anzi spesso non li leggo neanche appena leggo la prima parola.
Perchè ho questa avversione? Ora ve la spiego.
Prima di tutto non ho mai visto per intero una gara di sci trasmessa in tv, non conosco le regole, e non mi provoca nessun interesse sportivo; in secondo luogo odio il fatto che i maggiori esponenti di questa manifestazione sportiva sono "italiani" del nord, e più specificatamente di regioni in cui in buona parte la lingua adottata è "teutonica".

Denise KarbonMi dite voi una persona profana come me, come può in periodo di Olimpiadi invernali, appassionarsi a gente che di nome fa Denise Karbon, Carolina Kostner, Armin Zoeggler, Manfred Moelgg, Karen Putzer? E ne ho messi solo alcuni perchè ce ne sarebbero a bizzeffe.
Voi mi direte: "Sì, vabbè ma a parte il nome sono nati in Italia, sono italiani, gareggiano per il nostro paese…"
E io secondo voi dovrei rispondervi: "Ok, avete ragione?"… Ma GIAMMAI!!!!!

Io dico come si fa a gareggiare per un paese per cui non riesci nemmeno a parlare decentemente la lingua ufficiale, l’Italiano???
E’ sintomatico poi sentire le interviste di questi campioni delle nevi che parlano come un tedesco che si trova in vacanza sulla riviera romagnola: "Zì potefo anke fare ti più, ma tefo tire ke no pozziamo lamentare..."
Il più delle volte mi aspetto da parte loro a fine intervista qualche imprecazione o saluto simil SS: "Skratzenfuhrer Himmelhaben! Ja wool!!" consci del fatto che gli spettatori italiani non riusciranno a capire quel che dicono.
Ma a questo punto (at this point…) preferisco di gran lunga gli stranieri naturalizzati che gareggiano per i nostri colori: come Fiona May o come Andrew Howe che parla anche romanaccio; preferisco Mario BALOTELLI che è nero come la notte ma parla bresciano meglio di Fabio Volo; preferisco di gran lunga, e mò ci vuole, calciatori stranieri come Clarence Seedorf che parlano compiutamente la nostra lingua meglio di questi atleti di sport invernali.
Rimpiango i tempi di Alberto Tomba, e mi meraviglio di non sentire da un pò di tempo le imprese di Giorgio Rocca, anche questi due sciatori come gli altri, ma almeno di chiare origini italiane!

L’Ospite Indesiderato e la Tombola Musicale

Tutti prima o poi nella vita si son trovati a sopportare un ospite indesiderato.
Anche per me, a cicli annuali, arriva quel momento e più precisamente questo mercoledì mattina appena passato.
Dopo la mia andata a Fisciano per un colloquio col mio relatore per la tesi, son tornato con un "amico" (amico posto volontariamente tra virgolette, se potessi eliminarlo fisicamente, non esiterei all’istante) in più: il RAFFREDDORE!

Fortunatamente nella mia vita ho avuto pochi grattacapi per quel che riguarda la mia salute fisica, e uno di questi è sempre stato il virus del raffreddore.
Odio troppo le sensazioni sgradevoli che esso mi arreca: naso che gocciola; quintali di fazzoletti mocciosi che seguono il percorso comodino->cestino; spossatezza fisica, occhi stanchi.

Per ora l’unica cura che sto seguendo in questi giorni è il mangiare più mandarini e arance possibili (vitamina C a più non posso), e ingerire cibi e bevande caldi.
In attesa della mia pronta guarigione prima del 31 dicembre, mi premeva fare un resoconto della serata di ieri sera.

In una carovana automobilistica circoscritta a 2 soli veicoli, in 8 persone (io, Spaik, AC, DJ Masso, Renosteiger, Marti, TatinaMari e Tokombo) ci siamo diretti verso  Pietrelcina destinazione Ristorante il Simposio; dove poi abbiamo partecipato ad una Tombolata Musicale: invece dei numeri sulle cartelle c’erano titoli di canzoni, alcune delle quali erano poi suonate dal dj di turno.

Impotenti abbiamo assistito per buona durata della tombolata alla premiazione di altri individui, e dopo decine e decine di canzoni il massimo che avevamo potuto segnare erano due canzoni su file diverse.
Con la decimazione dei partecipanti, e l’accapparramento delle loro cartelle incustodite, non siamo comunque riusciti a vincere alcunchè, anche e soprattutto a fronte della cosiddetta "Lobby dei Vecchi"!

Come spesso capita in queste occasioni mondane della provincia, a far da padrone c’è sempre uno sparuto gruppo di persone sugli -anta che fanno il bello e il cattivo tempo, in spasmodica attesa di divenire vincitori di qualche premio, anche a seguito di non tanto velate "minacce" ai giovani organizzatori dell’evento.
Appena arrivati, subito io e Reno Schweinsteiger abbiamo individuato Colei che ci avrebbe impedito di gioire a fine serata: la Vecchia per antonomasia che dall’alto dei suoi anni "spadroneggia" sui fin troppo arrendevoli "nipoti" chiamando insistentemente canzoni a lei sconosciute pur di riempire le caselle della propria cartella.

Bè, alla fine la Vecchia tanto ha fatto che è riuscita nel suo intento e si è aggiudicata il premio della Tombola: un lettore DVD.
Molto probabilmente, il rubicondo vocalist che presentava le varie canzoni, si è sentito in dovere di fare giustizia come Dio comanda, e quindi alla fine c’è stata la possibilità di vincere un ulteriore premio, indovinando una canzone messa dal DJ.
In una sorta di Sarabanda dei poveri, ben presto ho riconosciuto la canzone: "Children" di Robert Miles, ma non ero proprio sicuro che fosse quella; poi proseguendo ci siamo accorti che lo era, e prontamente il nostro amico grasso DJ Masso, ha risposto correttamente aggiudicandosi il premio: una cena gratis per 2 persone! E prossimamente vedremo anche quando approfittare di ciò.

Almeno la serata non è stata tanto avara, e in seguito, come nostro solito, abbiamo provveduto ad animare la fine della festa con la nostra presenza nei vari balletti, fino a che non ci siamo accorti che stavano chiudendo il locale. Usciti fuori per un pò abbiamo continuato a far caciara, rimembrando anche le gesta amatorie del buon Seedorf e poi abbiamo preso la via di casa.
Ormai erano le 2 meno qualcosa, e come ultimo divertimento citazionistico, il DJ Masso ci ha rimembrato la mitica intervista
dopo la finale di coppa UEFA 1989 di Maurizio Gaudino: un paisà tedesco.
Cliccate sull’immagine di Gaudino per ascoltare quei 30 secondi entrati nella storia del Calcio!

Maurizio Gaudino Stoccarda Stuttgart

P.S.: Fai anche tu come noi, entra nel club di Giallone Giallone Yellow Dog

Amanda: I luv u

amanda knoxRiallacciandomi al vecchio post di last22ilpario su Erika, e concordando con quest’altro post del portale Blogosfere, volevo qui esulare sull’intera vicenda dell’omicidio di Perugia di Meredith Kercher, soffermandomi invece su questa conseguenza che i media hanno partorito con il loro bombardamento quotidiano.

Personalmente ho pochi dati a disposizione per affermare qualunque ipotesi in merito, e qui mi limito solo a chiedermi come mai una ragazza così carina sia finita in un patatrac simile? Io non lo so, ma dalle immagini che ho visto e da quel poco che ho letto su internet, posso solo dire che il ragazzo di Amanda, Raffaele Sollecito, è un emerito coglione.

E poi permettetemi ancora un altro commento: 100 volte meglio Amanda che Erika.

"la perversione è ovunque, temetela"!!!
(ma soprattutto è presente in questo blog…)
amanda knox foxy knoxy

P.S.: Fuori argomento dal post in questione, volevo rendere noto che su SpaikReview c’è una nuova recensione su Lo Spaccacuori con Ben Stiller.

264 ore

Madonna, non so proprio come fare! Ieri ho avuto proprio una bella mazzata!
Internet ha iniziato a non connettersi sin dalle 15 e qualcosa, poi c’è stato un tempo di merda, e la serata non è stata tanto esaltante.
Chissà se questo tempaccio ce lo porteremo o no per più di 10 giorni o no.
La mia unica speranza di oggi è che la nostra nazionale di calcio riesca a vincere contro la Tartan Army.
Per il resto ormai mi aspetto di tutto.

 « Le probabilità che qualcosa accada sono inversamente proporzionali alla sua desiderabilità. »


W Murphy!(?)


Il club delle prime cozze

Diversamente dagli ultimi anni, questa volta non ho seguito neanche una serata di Miss Italia 2007; non mi è neanche capitato di vedere la trasmissione per scambio facendo zapping.
L’unica cosa che ho fatto è stato guardare le foto delle concorrenti sul sito ufficiale, e devo dire che come ogni anno, mi chiedevo come avessero fatto certe ragazze ad arrivare a Salsomaggiore Terme.
L’unica spiegazione plausibile l’ho trovata: per grazia divina!
E certo! Altrimenti non riesco a spiegarmi come mai certe cozze siano arrivate a calcare quel palco in diretta nazionale. Secondo me quest’anno a Miss Italia hanno voluto fare opere di carità mandando "cuoppi di cesso".
Se queste sono le miss di un concorso di bellezza, allora farò come Pacey Witter in Dawson’s Creek che si iscrisse a Miss Capeside: mi presenterò alle selezioni con un paio di arance sotto il costume intero ed un mocio vileda in testa; conto di arrivare tra le prime 25…
A parte gli scherzi, dato che spesso, qui sul blog, mi è capitato di ricevere commenti anonimi da parte di chi veniva "sbeffeggiato" perchè citato per nome e cognome, questa volta decido solo di mettere le foto con il relativo numero di identificazione, poi per sapere come si chiamano le miss (o presunti tali, dico io…) verificherete stesso sul sito.
Ed ora cominciamo con le cattiverie! Vi dico subito che per me la più cessa è la 17, comunque se volete visitare la caverna degli orrori, cliccate sul Continua a leggere.
Un ringraziamento particolare per la stesura del post va a Martina che mi ha aiutato tramite chat a stilare i commenti alle miss.

Numero 65: Miss "Nip/Tuck", il primo caso di miss che ha subito un trapianto facciale.
Numero 52 e 23 Ex Aequo: Miss "La Bellezza è un’opinione, e io ne sono la dimostrazione". vedete anche questa sua foto.
Numero 47: Miss "sorella brutta di Cenerentola"
Numero 31: Miss "al posto sbagliato nel momento sbagliato".
Numero 85: Miss "mento di Peter Griffin"
Numero 74: Miss "carta d’identita falsa", ha 21 anni… sì ma per coscia!
Numero 19: Miss "devo fare la convergenza agli occhi".
Numero 24: Miss "ho fatto un frontale con il tir carico di Kinder Pinguì"
Numero 26: Miss "Six Feet Under", questa l’hanno scavata dallo stesso obitorio dove ogni anno interranno Mirigliani, quest’anno quando lo hanno dissotterrato hanno trovato pure la 26, e hanno detto "Vabbè, pigliamo pure questa e mettiamola a Miss Italia, male che vada compieremo atti di necrofilia sulla salma…di Mirigliani!"
Numero 36: Miss "non hanno trovato di meglio al mio paese…"
Numero 18: diversamente alle altre miss non è andata a miss italia con la mamma, perchè è LEI STESSA SUA MAMMA!
Numero 29: Miss "sono la figlia di Satana" è ORRIBILE!!!

Ed ora entriamo nella top 3!

3° posto Numero 56: Miss "Ridge mascellone" a ‘sto punto anche Floriana del GF è bella!

2° posto Numero 8: Miss "Poltergeist" O Signore liberaci da questo essere immondo! Bestia di Satana lascia il tuo corpo terreno e torna tra le fiamme degli Inferi!!!

1° posto Numero 17, mai numero fu più azzeccato, e si merita anche la foto a grandezza naturale. Miss "Brutto Anatroccolo". Qualcuno ha sbagliato a indicargli lo studio, lei cercava quello della trasmissione Bisturi.