“Il mio ippocratico dilemma”

149768 C’era un tempo in cui, qui sul blog, influenzato dalla mia passione smisurata verso “Scrubs“, intitolavo i miei post similmente a come veniva fatto coi titoli delle puntate del suddetto telefilm: “Il mio…” o “La mia…” Era il 2009, quindi di acqua sotto i ponti, o di caratteri su questo blog, ne è passata un bel po’, eppure oggi ho voluto riproporre la cosa.

In realtà dirò veramente poco in questo post (è sempre nelle mie intenzioni essere sintetico, lo sapete…), vorrei solo dire che mi ritrovo quasi nelle stesse condizioni del protagonista J.D. nella puntata della quarta stagione intitolata appunto “Il mio ippocratico dilemma”:
Ad un bar J.D. incontra Kylie, una barista. Lui ne rimane subito innamorato. Il giorno dopo Kylie si presenta all’ospedale con il fidanzato e J.D. scopre che questo ha la gonorrea ma l’uomo non vuole dirlo a Kylie e J.D. vorrebbe invece dirglielo, in modo che la ragazza non contragga la malattia, ma ciò violerebbe il segreto professionale e il Giuramento di Ippocrate. Quindi J.D. è costretto a tacere.

Non so, forse è la prima volta che mi ritrovo in una situazione simile, e per situazione simile intendo ‘sapere una determinata cosa, e non poterne parlare e/o intervenire‘. Se avessi intitolato il post con qualcosa inerente all’impotenza, sicuramente qualcuno avrebbe messo in mezzo una mia ipotetica flessione nella virilità attualmente in possesso, quindi ho rinominato il post prendendo pari pari il titolo di quell’episodio.
Chi mi conosce lo sa come spesso io possa equiparare la mia realtà quotidiana con situazioni da serie tv o da film, ma non ci posso fare niente, sono fatto così, e quindi il più delle volte cerco di evitare di fare paragoni del genere.

Purtroppo mi ritrovo quindi ad avere a che fare anche con lo squilibrio tra il tempo della finzione, in cui in una puntata di 20/40 min, o in un film da 90/180 minuti, tutti i problemi riescono a risolversi; e il tempo reale che inevitabilmente è dilatato all’inverosimile, in confronto a quello della finzione. E il più delle volte può persino accadere che certi problemi che ti/mi affliggono, non riescano a trovare nemmeno più una soluzione, restando quindi così, in sospeso.
Magari in sospeso per te, ma già archiviati da altre persone. Chissà in quanti di voi siano riusciti a comprendere quello che volevo esprimere almeno in parte. Mi spiace se vi ho fatto perdere un po’ di tempo, ma scrivere accennando superficialmente a ciò che mi affligge da un giorno a questa parte, per me è anche un modo di sfogarmi almeno un po’.

In fondo per me scrivere (sia su carta che al pc) è sempre stato un modo per allentare tensioni, nervosismi, preoccupazioni. La speranza è che quanto prima si riesca a risolvere il tutto, l’esperienza mi dice però che difficilmente le ciambelle nella cucina del Konte riescono col buco…

Minestrone!

"I Don’t Like Mondays" cantava ormai tot anni fà un certo Bob Geldof! Beh, per quanto mi riguarda anche gli altri giorni che precedono il venerdì ormai sono come tanti lunedì. Ero già abbastanza stressato in questo periodo per via del volantinaggio al mattino presto ed ora, perfortuna (o purtroppo?) si è aggiunto un altro lavoro di cui vi accennerò brevemente: Da oggi fino a fine mese infatti, lavorerò per conto dell’Adacta – marketing research & sensory analysis – come intervistatore sociale (Ah, caro Felice Addeo, perdonami! Lo sò, quando ti elemosinai, dopo non sò più quanti tentativi, il 18 in Metodologie e Tecniche della Ricerca Sociale spergiurai che non avrei mai fatto nulla di simile… Beh, guarda un pò i casi della vita!). Titolo del progetto: osservatorio sulla criminalità in Campania! Detto da me credo che faccia ridere come quando dicevo di voler compilare la domanda d’iscrizione al bando di concorso per allievo maresciallo in finanza! Beh, comunque bando alle ciance! Mi affido al blog per cercare tra (e/o grazie a) i nostri lettori 3 uomini, ciascuno dei quali rientrante in una fascia d’età compresa i tra 30 e 44 anni, 45 e 64 anni e da 65 anni in sù! Inoltre mi servirebbero altrettante donne per un totale di 6 soggetti da intervistare nella provincia di S.Giorgio del Sannio e… non finisce qui, altri 6 soggetti con le identiche caratteristiche nei comuni di Airola e Paupisi per un totale di 18 intervistandi… il tutto entro e non oltre il 30 di giugno! Se potete darmi una mano non esitate a contattarmi! E intanto che compilo i moduli per il servizio civile all’A.I.S.M. nel quale da settembre dovrei prendere il posto di Spaik, vi lascio ad un passo di "Porno" che leggevo stamane, prima di partire per Napoli, che, forse perchè ho da poco finito la dieta, mi ha particolarmente affascinato: "La panza non è male, ginnastica e dieta stan facendo effetto. La metto su facilmente, ma dopo con la stessa facilità la smaltisco. Basta qualche piccolo aggiustamento al regime alimentare: niente fritti, superalcol invece della birra, in palestra tre volte alla settimana al posto di una, andare a piedi invece di pigliare i mezzi, cocaina sì erba no e, sicuro riprendere a fumare. Risultato: i chili scivolan via comodi." Grazie Sick Boy, ora ho capito perchè ho perso solo qualche chilo… dannazione!

Solo per le mie fan!

Come promesso nel post di venerdi, e per espressa volontà di una delle mie fan: avevo detto che avrei messo le mie foto da "elegantone", ed ora eccovele qui. Chissà se la prossima volta che mi vestirò così sarà o no il giorno della mia laurea…

kame il konte

P.S.: Non prendetemi troppo per il culo.
P.P.S.: nel continua a leggere ci sono altre due immagini.

non so neanche dove stavo guardando!in ghingheri per la prima volta con giacca e pantalone

Rinunce…

Da oggi, fino a fine mese almeno, sarò in regime di dieta perciò berrò solo il venerdì e il sabato! Avverto amici e conoscenti che mi stanno vicini durante le uscite serali che lo sclero è in agguato! Perciò tenetevi pronti a neologisimi e teorie filosofiche a iosa come spesso capita, negli ormai sempre più pochi, periodi analcoolici! E’ un periodo di rinunce per me quest’ultimo. E’ infatti ormai una settimana che non tocco tabacco, se escludiamo qualche spinello ove, ahimè, il biondo vegetale è imprescindibile. Non mi resta perciò che una sana dipendenza da droghe leggere che devo gestire al meglio per evitare attacchi di "fame chimica" che farebbero venire meno tutti i sacrifici che mi appresto a fare! Intanto già conto le ore che mi separano dal prossimo week-end…

Requisiti essenziali per diventare un figo:

*Dieta: ci sto lavorando.
*Igiene: idem!
*Allenamenti: mi sono già rotto il cazzo di fare gli addominali, flessioni, etc… in compenso cerco di farmi delle lunghe passeggiate con il mio cane (Robbyyy!) e per tenermi un pò in forma mi sono ripromesso di rispolverare la bicicletta e farmi qualche giretto.
*Aspetto: stendiamo un velo pietoso… In compenso ho i capelli lunghi (perfetto!) ma tocca dargli un’aggiustatina -mia madre vorrebbe portarmi dalla sua parrucchiera di fiducia, io sono restio- e curarli un pò di più. Poi vorrei prendere un pò di colorito sul viso, perciò magari prima di pranzo devo cominciare ad espormi un pò al tiepido sole primaverile.
Prodotti di bellezza: non vado oltre il deododrante, l’uso saltuario di creme idratanti mani/viso e il dopobarba (quando me la faccio la barba… ).
*Guardaroba: Dopo aver fatto volantinaggio per un bel pò di tempo mi sono potuto permettere le Weapon della Converse, quelle bianche, rosse e celesti (fighissime!). Poi ho fatto anche qualche altra spesuccia ma aspetto l’arrivo della bella stagione per darci sotto! Intanto le mie nuove scarpe sembrano conferirmi una certo rinnovo nonostante mi vesta un pò come al solito! Ah, dovrei anche cambiare la montatura degli occhiali -qualcosa di più sbarazzino e di tendenza- ma per ora niente cash, perciò mi rimetto alla volontà del figlio della famiglia di ottici più noti di Benevento ("Robbè, sta tutt’ parlat’?").
*Cultura: Sto timidamente iniziando a studiare, ma devo ancora ingranare (quando?)… Per quanto riguarda il resto del così detto "food for mind" cerco di nutrirmi di buon cinema (in prevalenza porno… a proposito, Simona mi ha dato una lista di DivX e DVD che può prestarmi devo ricordarmi di chiederle qualche titolo) e letture interessanti (le pagine web e fanzines)… Ah, e poi la musica: rigorosamente Hip Hop don’t stop! 

Se avete e/o volete altri consigli fatevi avanti!

Dovrei muovermi, ma (a parte la lotta 5 vs 1) non mi va più di tanto di fare allenamento… e poi devo studiare! Domani è venerdì, ma ho un pò paura fottuta di uscire perchè so che verrei subito tentato dalla voglia di farmi una succulenta Heineken da 66 cl. da Cosimino alla sala giochi… Cazzo, ma non è che sto diventando una specie di pazzo malato, tipo Leonardo Di Caprio in The Aviator, che comincia a pisciare nelle bottiglie di vetro del latte e poi le mette in fila azzeccandosi sui procedimenti esatti riguardo a ciò che debba fare o meno? Ci manca solo questa e ho fatto l’en plein!…  

Oggi, 3° giorno di dieta. Parto da circa 77 kg. (6/7 dei quali messi su nel recentissimo passato, tant’è che c’ho le smagliature). Mia madre, che anche lei deve darsi una regolata, ha rispolverato la vecchia dieta prescrittale dal dietologo quando doveva perdere peso a seguito della nascita di mia sorella… 17 anni or sono. La conosco bene questa dieta, non è la prima volta che mi avvicino a tale regime alimentare, però di solito l’ho sempre interrotto entro 2/3 settimane perdendo non più di 3/4 kg. Ma stavolta è diverso, dovrei perderne almeno una decina di quelle fottutissime unità di peso del sistema metrico decimale! E poi, la cosa che proprio non riesco a mandar giù è la limitazione relativa agli alcoolici… sì, in effetti durante la settimana il problema quasi non si pone, ma nel week-end è dura, durissima, specie per chi come me, Bacco & Co. sono un punto fermo nella vita. Toccherà "limitarmi" al sabato sera… cazzo! Tutta colpa del fatto che ho smesso di fumare (sigarette) e della mancanza di affetto (che peraltro accuso molto, perciò donzelle fatevi avanti, chè sono libero come non mai, il fatto è che sono timido e impacciato in queste situazioni) che mi hanno triplicato la fame. Per ora sono partito abbastanza sereno e galvanizzato dalla prospettiva di disintossicare il mio organismo (caco verde e piscio bianco), sono lunghe distanze però a farmi paura… Ma dico io, perchè non sono nato con un metabolismo un pò più rodato? Che ne sò, tipo zì Luigg’ ù birron’! [n.d.a. Più o meno noto soggettone beneventano (sulla falsariga di gente come il Professore, Sett’ Cummare (R.I.P.), etc… ]. L’ho intravisto l’altro giorno… minchia! Anni e anni di alcoolismo (per nulla anonimo) sembrano non aver segnato affatto (almeno nel fisico) questo "simpatico" ultracinquantenne. Ed io invece se continuo così faccio la fine di quel tipo della Stazione che c’aveva la figlia con gli occhi storti e teneva un panzone assurdo che sembrava incinto di un intero reggimento… è morto di cirrosi epatica! Non sò, qualcuno di voi se lo ricorda?… Comunque, che Dio ce/me la mandi buona.

P.S. Per darmi coraggio ed evitare di gettare la spugna ho pensato di inaugurare questo nuova rubrica (il "Diario del Fotomodello in Sovrappeso") in sostituzione del "Diario dello Svolantinatore" (visto che per ora ho dato forfait per motivo di studio), ove vi assillerò rendendovi partecipi (e mi aspetto che siate in tanti, visto che molte persone di mia conoscenza nell’ultimo periodo stanno cercando di rimettersi in forma) su tutto ciò che mi passa per la mente riguardo al concetto di salute & bellezza! Potremmo scambiarci consigli o semplicemente darci un supporto spirituale/virtuale [perciò vi invito calorosamente a scrivermi al solito indirizzo: [email protected] (le e-mail più significative potranno anche essere pubblicate su questo blog!)]. Ricordate, è in gioco più di una semplice prova costume, qui si tratta della ns salute…