Fai paiur!

Ebbene si, siamo giunti a quota 3, dopo le "assunzioni" a dottori del Pario e della Zia, ieri è stato proclamato dottore in " Scienze della Comunicazione" all’università di Salerno un alto membro della Pas*, nonchè fondatore di questo blog, l’esimio CONTE a.k.a. KameilKane……Albertooooooooooo!
Con il benservito, o anche detto voto, di 90/110 il caro Conte è riuscito a terminare i propri studi triennali grazie ad una tesi incentrata sul suo idolo fumettistico RAT-MAN, da scrivere rigorosamente col trattino.
Devo dire che per la prima volta è stato divertente assistere ad una seduta di laurea, grazie al fidiano amico che ci ha piacevolmente intrattenuti con la sua "colorita discussione", grande Albè 😉
E con  questo è tutto, ti rinnovo i miei più sentiti auguri, alla prossima discussione…..stabbèèèèèèèèèèèèèè……

laurea konte 1
laurea konte 2

!50LEGO50!

Dopo anni passati a incastrare, con le mie piccole manine, centinaia di mattoncini colorati e creare mostriciattoli di fantasia torturando quelle piccole testoline gialle, finalmente oggi posso rendergli omaggio annunciando i primi 50 anni di vita delle "storiche" costruzioni LEGO!!!
Come si è bene capito erano tra i miei giuochi preferiti, passavo ore ed ore con la mia stazione di polizia o il box di formula 1 o lo scoglio dei pirati ecc ecc…Era bellissimo poter smontare e rimontare quei pezzi di diverse forme e poter creare ciò che la fantasia ti suggeriva, anche se la mia gioia maggiore era ricevere lo scatolo e costruire nel minor tempo possibile ciò che era suggerito nelle istruzioni.
I primi 50 anni saranno festeggiati in pompa magna in tutto il mondo fino a Natale con mostre, eventi speciali e prodotti esclusivi. Eletto «gioco del secolo» dalle associazioni dei commercianti, il vecchio Lego, nonostante gli acciacchi, non teme la concorrenza dei nuovi giochi elettronici, che a confronto sono dei poppanti. Anche perché negli anni si è riciclato più volte, sottoponendosi a lifting e seguendo mode e filoni cinematografici (da «Guerre Stellari» a «Harry Potter»). In Italia, la prima esposizione dedicata alle costruzioni è allestita al museo del giocattolo di Zagarolo (www.museogiocattolo.it), dove si potranno ammirare oltre 30 realizzazioni in Lego dalla struttura monumentale: dai prototipi delle auto di Formula 1, alla riproduzione in scala del campanile della cattedrale di Lecco.
Nel 1932 Ole Kirk Christansen, un falegname di Billund, per affrontare la Grande Depressione del 1929, converte la sua fabbrica di mobili in una piccola azienda di giocattoli in legno, che chiama Lego, dalla combinazione di due parole danesi «LEg GOdt», «giocare bene». Verso la fine degli anni ’40, Christiansen passa dal legno alla plastica e inizia la produzione industriale dei primi mattoncini, che vengono perfezionati fino ad acquistare, il 28 gennaio del 1958, la forma attuale. Il mattone dei bambini rimane così negli anni, alla base di qualsiasi costruzione, anche se il sistema Lego subisce mille variazioni. Oggi, il marchio danese si è adattato all’evoluzione tecnologica dei giochi e produce motori, ingranaggi, luci e artoparlanti da combinare insieme ai classici pezzi di plastica. La linea Lego Studios contiene una webcam, per registrare video su computer, bacchette di plastica trasparente per muovere i personaggi, e un ometto somigliante al regista Steven Spielberg. Alcune componenti possono addirittura essere programmate con il computer ed eseguire procedure complesse, come creare modelli in 3D.


SPERIAMO CHE QUESTA TRADIZIONE NON SVANISCA MAI

Mortorio???

Tempi duri da queste parti ed è pure giusto che ogni tanto qualcuno di noi tolga la polvere. Purtroppo l’anno nuovo è arrivato e ha portato con se tutte le preoccupazioni relative ai nostri impegni prominenti da qui ai prossimi 6 mesi, almeno, se tutto va bene. Naturalmente le giornate si tingono di un grigio monotono tra studio e perdita di tempo con la sera relegata nella propria abitazione anzichè in giro per la città, che per la verità non offre più di un "gin-lemon" con poco gin e molto lemon, per fortuna che di tanto in tanto ci sono le partite di calcetto che spezzano il mortorio serale. In tutto ciò ovviamente c’è meno tempo per reperire cazzate nella rete per arricchire il nostro personale spazio web e passa del tempo tra un post e l’altro; Non ce ne vogliate ma anche noi ogni tanto ci prendiamo delle pause di serietà ;-p….
Giusto per farvi perdere un pò di tempo a voi, che ci passate a trovare di striscio,  facciamo un giochetto stupido che ci ingrippa il cervellino, una bella "Associazione di Idee", che consiste nel rispondere alla parola scritta prima del vostro intervento e che si collega ad essa per qualche tipo di associazione, esempio: "scimmia-banana". Inizio io naturalmente e se volete continuare questo giochetto rispondete e continuate a farlo nei commenti:_______________ PERVERSO!

1988

Il nuovo anno è iniziato, ma questi primi 3 giorni del 2008 non sono stati certamente i migliori della mia vita. Bloccato a letto con la febbre a 38, naso intasato e perenne mal di testa, non è certo il migliore dei modi per iniziare il nuovo anno bisestile, speriamo che il resto sia molto meglio e, per non pensarci, svago un pò con la testa e me ne vado indietro di 20 anni, nel mio decennio preferito.
Correva il 1988 e tutto era diverso da ora, piu o meno, in America veniva eletto Bush, padre, presidente e per la prima volta si iniziava a parlare del problema dell’inquinamento e del buco dell’ozono. Il fenomeno cinematografico dell’anno è Chi ha incastrato Roger Rabbit , in cui per la prima volta interagiscono attori in carne ed ossa con cartoni animati: per gli standard dell’epoca, un vero miracolo tecnologico; La notte degli Oscar segna il trionfo di Bernardo Bertolucci: 9 statuette per il suo "Ultimo imperatore", inclusa ovviamente quella per il miglior film. Nel calcio l’Olanda vince il campionato europeo di calcio, l’Italia di Vicini si ferma alle semifinali mentre l’anno d’oro olandese è completato dalla vittoria del PSV Eindhoven in finale di coppa campioni. Ayrton Senna vince il suo primo mondiale di formula 1, al termine di una stagione di dominio assoluto delle McLaren Honda. In campo musicale c’è l’esplosione del fenomeno Jovanotti con "l’impegnata" Gimme five.
Erano altri tempi come detto, erano tempi in cui bastava poco per sorprendere, dovremmo tornare un pò indietro con la mente ogni tanto…;-)

Risveglio…

Svegliarsi ogni mattina, rituale giornaliero che non ti stupisce più, sentire freddo, avere voglia di guardare fuori per capire come ti accoglie il mondo, ti avvolge in una patina bianca , una sensazione di attesa, limbo, sperando che accada qualcosa di bello, come fiocchi bianchi che ti ricoprono, come una voce che ti sussurra il proprio calore…BUONGIORNO A TUTTI!

Il Raffreddore!!!

"(rinofaringite acuta virale) è un’affezione infettiva, generalmente non grave, delle prime vie respiratorie e in particolare del naso e della gola. I sintomi del raffreddore comprendono starnuti, produzione abbondante di muco, congestione nasale; catarro e mal di gola; tosse; mal di testa; sensazione di stanchezza. Si tratta della malattia umana più comune; infetta gli adulti in media 2-4 volte l’anno e i ragazzi in età scolare fino a 12 volte l’anno. In talune popolazioni, non è raro incontrare tassi di infezione superiore a 3 all’anno per persona. Bambini e genitori, oltre al personale scolastico, presentano un rischio di infezione più elevato, forse a causa della elevata densità di popolazione delle scuole e della facilità di trasmissione tra membri della stessa famiglia. Il raffreddore è distinto dall’influenza, che è un’infezione virale più seria del tratto respiratorio, caratterizzata dall’insorgenza di ulteriori sintomi quali un rapido innalzamento della temperatura, brividi di freddo, dolori muscolari. Per quanto il raffreddore in sé non sia generalmente rischioso per la vita del paziente, le sue complicazioni (quali la polmonite) possono esserlo."
Tratto da Wikipedia, esplicazione teorica del mio essere in questo momento; sono qui a consumare grammi e grammi di preziosa cellulosa per evadere dal mio corpo liquido nasale alquanto appiccicaticcio che non mi permette una normale aereazione. E’ una cosa sgradevolissima, devo dire, star qui a pulire, di tanto in tanto, tastiera e monitor per colpa di un improvvisa folata aerea del liquido su menzionato. Attendiamo la giusta fine di questo calvario, non dovrebbe mancare molto all’arrivo del boia AMPLITAL che dovrebbe mettere a tacere una volta per tutte questi simpaticissimi compagni di giornata!

Ma che mondo perverso!

Ma dove andremo a finire…Con questa frase da nonno apro questo post interamente dedicato alla perversione. E’ infatti notizia di questi giorni di alcuni fatti accaduti in giro per il mondo di chiaro stampo a luci rosse. Georgia, U.S.A., tre giovani fanciulli di 8 e 9 anni sono accusati da una loro coetanea, di soli 3 anni più grande, di aver compiuto, sul suo giovane e illibato corpicino, atti sessuali e violenza. I giovani "stupratori" difendono la tesi che vede la ragazzina consensiente nel farsi, per cosi dire, "ispezionare" a fondo dalla curiosità un pò troppo accesa dei fanciulli. Fatto sta che è alquanto sconcertante l’accaduto appunto per la tenera età dei tre, non riesco proprio a ricordare ma per quanto mi riguarda, se non sbaglio, a quell’età l’unico mio interesse erano i masters, i soldatini e le macchinucce, e nel mio intimo non credo proprio che avessi impulsi sessuali già cosi attivi. Sarà la società moderna che influenza cosi tanto i bambini ma non credo fino a renderli già attivi sotto quel punto di vista, mah!!! E che sò tutti figli di Rocco Siffredi???
Altra notiziona allettante, e stavolta è roba di casa nostra, è quella che vede come protagonsita madameweb. All’anagrafe tale Anna C. è una normalissima professoressa di lettere di scuole medie, nella provincia di Pordenone, e fin qui nulla di strano, se non fosse che questa donna ha delle inclinazioni un pò particolari. Infatti madameweb è conosciuta in internet per le sue esibizioni porno-erotiche che l’hanno vista protagonista anche alla porno-fiera "Venus" di Berlino, con le sue singolari esibizioni. Trattasi dunque di "porno-professoressa" che, come poteva essere ampiamente deducibile, da un lato ha causato felicità e incredulità tra gli alunni e dall’altro astio e indignazione tra i genitori che l’hanno querelata. E qui nasce l’inghippo, perchè posso capire le madri che schifate dalla prof. sono andate su tutte le furie, ma i papà??? Già mi vedo il marito che fa vicino alla moglie: "cara oggi sono libero vado io ai colloqui del pupo"!!! ahahaha… Ora sono proprio curioso di vedere come va a finire questa diatriba e intanto posso solo aggiungere "la perversione è ovunque, temetela"!!!

Psc Psc Spiderman!

In veste di delegato da parte del miglior amico dell’uomo, dicesi KameIlKane, posto questo video che a suo dire merita una bella nota di merito. Ecco a voi le sue parole:

"Dopo il successo de Il Quarto Sesso, ecco un altro breve filmato, non proprio un corto, ma un fake trailer (ovvero trailer di un film mai prodotto)!
A me fa schiattare dalle risate; un solo aggettivo per definirlo: Sublime!"

A seguire un tool per il weekend che sta per iniziare, saluti!

 


 

Come il Konte!

Freddo giovedi sera, nuvole di vapore si alzano tra di noi, entriamo, ambiente caldo e accogliente, luce soffusa, seduti in cerchio ordiniamo da bere. 2 chiacchere, 4 risate, 5 birre e 1 acqua, la serata va avanti, dolce sapore di curry all’interno di un gustoso panino, sete, birra che scende e voglia di nicotina, andiamo? si! Porta che si apre e notte fredda che ci abbraccia, entra tra lo strato folto dei nostri soprabiti, imperterrito ci accarezza la cute. Non tarda ad arrivare la sensazione di brividi che aizza i nostri bulbi piliferi, "pelle d’oca" è il primo e unico pensiero che ci fulmina e ci fa delirare. L’oca la conosciamo bene, uccello acquatico migratore di cui wikipedia ci fornisce alcune delucidazioni, ma allora, li, a quell’ora, perchè ci sorge il dubbio, qual’è la differenza tra oca, anatra e papera, silenzio, cervello aiuto! Niente da fare, tutto è postdatato ad oggi, la mente corre a queste pagine che ci delucideranno sicuramente: wikipedia-anatra e wikipedia-papera, sperando che tutto si risolva, ma sarà cosi? La cenere bacia il filtro ingiallito, viene buttato via e si spalanca la porta di quel luogo caldo tanto voluto…una sola frase: domani post!