La mia impressione su…

Gli ostacoli del cuore, di Elisa + Ligabue.

Ieri sera sentii questa canzone, e mi è tornato a mente un pensiero che ebbi già a suo tempo quando la sentii per la prima volta, ora ve lo spiego con l’ausilio del video.

L’impressione che ho è che Elisa, nella tranquillità della sua stanza, del suo appartamento, intona questa canzone, sicura di non essere sentita o disturbata da chicchessia.
Quasi sul finire della stessa, arriva Ligabue, suo probabile vicino, appena tornato a casa e bisognoso di sorseggiare una buona tazza di caffè (quello che segue non viene mostrato nel video, ma me lo sono immaginato…).<

br />
Il problema per Ligabue è che non prende mai il caffè senza almeno 4-5 cucchiaini di zucchero, ma purtroppo non ne aveva a casa: il super Alvi sotto casa aveva già chiuso, e quindi era andato da Elisa per chiederle in prestito una tazza.
Arrivato sulla soglia della porta di casa di Elisa, si accosta all’uscio per sentire se lei ci sia e quindi la sente cantare.

Per non essere da meno, il Liga si accoda al di lei canto, e decidendo di non disturbarla, intona anche lui il pezzo, rimanendo appoggiato alla porta di casa di lei.
Elisa ad un certo punto si stoppa e si accorge della voce di lui; quest’ultimo mentre canta si accorge a sua volta che lei ha smesso, e visto che non era stato invitato in questo "duetto" decide di lasciar perdere la sua richiesta di zucchero, e di andare a prendersi il caffè al bar all’angolo aperto 24 ore su 24; lì le bustine di zucchero le danno a gratis e ne puoi prendere quante ne vuoi.

Mentre se ne sta andando, Elisa esce fuori dall’appartamento, e capito il tutto (visto che già in passato il caffeinomane Ligabue le aveva chiesto in prestito qualcosa), si veste di fretta e furia, lasciando il suo appartamento dismesso e inseguendo lui per farsi offrire qualcosa, visto che anche lei aveva dimenticato di fare la spesa al super Alvi sotto casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

*