Frosinone Benevento 3-2: Cissé “Siamo incazzati per la sconfitta”

Frosinone Benevento 3-2, dopo Lucioni e Baroni, capitano e allenatore, è il turno di Karamoko Cissé, attaccante guineano, da anni in Italia, che gioca come attaccante (anche se ultimamente più esterno offensivo) nel Benevento.
Anche lui è alquanto contrariato per il risultato finale della sfida di oggi.

cisse-beneventoSCONFITTA IMMERITATA – Sicuramente siamo un po’ incazzati per come è giunta la sconfitta perché durante tutto l’arco della partita abbiamo dimostrato al Frosinone di riuscire a giocare alla pari.
Però alla fine i loro gol sono arrivati su episodi discutibili, per me è una sconfitta immeritata: il secondo gol loro lo abbiamo rivisto, era fuorigioco di due metri, il terzo gol è arrivato dopo un minuto e mezzo di recupero in più. L’importante è che la squadra c’è e i punti persi oggi li riprenderemo con la prossima partita in casa.

NON TEMIAMO NESSUNO – Noi abbiamo un mister che comunque ci dà sempre la carica, e con tutto il rispetto per loro che sono retrocessi dalla serie A, ma se scendiamo con voglia e determinazione come fatto oggi, penso che non dobbiamo temere nessuno, il nostro campionato lo stiamo facendo, dobbiamo continuare a lavorare come fatto finora.

EPISODI A SFAVORE – Come ho detto prima il secondo gol loro era da annullare, era un fuorigioco netto, ma l’arbitro alla fine è umano, quindi ci può stare che possa sbagliare, noi abbiamo comunque reagito col 2-2, il 3-2 è un episodio che è andato a loro favore, sono cose che capitano, oggi è andato a loro favore. Ora abbiamo un giorno di riposo e poi dopodomani torneremo in campo per lavorare e per evitare che accadano ancora questi errori.

NON GUARDIAMO LA CLASSIFICA – Fa più male la sconfitta che non la classifica, per fortuna abbiamo la prossima partita in casa, davanti al nostro pubblico e potremo recuperare i punti persi. Basta una sconfitta e sei giù, una vittoria e torni su.
Io sono attaccante, ma la nostra forza è quella di mettere le proprie qualità a disposizione della squadra, l’importante è che ognuno faccia il suo, se dò il massimo come tutti, alla fine ciò che conta è solo la prestazione di squadra.

CARATTERE – La squadra è incazzata, ma ha dimostrato di avere carattere e se continuiamo così non dobbiamo temere nessuno. Alla fine noi non guardiamo la classifica, badiamo solo alla partita settimana dopo settimana, sicuramente diremo la nostra in questo campionato lunghissimo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*