Senza Titolo: La Caduta

Dopo la pausa i nostri scoprono che la pianta continua ma non verso l’alto, bensì verso il basso, tipo arcobaleno. Vincenzo, nel comodo port-a-enfant , mentre si sta fumando un "castello" a personal:
– Roberto non indicare la pianta altrimenti ti esce di nuovo il porro!
Roberto: – A proposito Vincenzo, cosa sono le uova di lompo?
V.: – Chiattò non me ne tiene di spiegare, e poi non capiresti…
R.: – Non mi dici cosa sono le uova di lompo? E io ti rompo!
V.: – Va bene: BLA BLA BLA! Hai capito?
R.: – No!
Marco: – Vincè fammi fare due tiri!
V.: – No, ti fai in culo! La prossima volta t’impari a rompere il cazzo che devi arrampicarti!
Alberto: – Comunque la discesa inizia a farsi ripida, fate attenzione!
V.: – Tu invece sei la solita "mammina" del cazzooooooo!!!!!!

I quattro amici iniziano a scendere precipitosamente sulla pianta.
V.: – Oddio no! Sembra il Bruco Mela!
BOOM!
I quattro ragazzi si spiaccicano al suolo e perdono i sensi, tranne il Pario che avendo fumato non ha accusato minimamente della caduta: – Minimo!


L’unico inconveniente è che non sentendo dolore Vincenzo non si è accorto di essersi procurato fratture multiple in tutto il corpo, causa caduta del Ciacco con la schiena per terra (Vincenzo era dietro Roberto nel suo port-a-enfant).
V.: – Chiattone di merda svegliati!
Dopo un pò Roberto rinviene:
– Madonna Ciè! Mi ero sognato di stare nella casa ecologica del centro sociale, quella dove stava il tipo che diceva: "Più cachi, più mangi!"
V.: – Sbrigati stupido! Alzati che mi stai uccidendo… Levati dal cazzo che mi hai "fraccato"!
Roberto si alza e Vincenzo:
– Mi raccomando, dolcemente! Ah, Robbè, prendimi la canna che sta nel taschino, mettimela in bocca e accendimela!
R.: – Col cazzo che te la metto in bocca! Ti metto in bocca il mio ghigno tosto!
V.: – Robbè ‘sti atti vendicativi li puoi fare solo nelle storie… Muoviti fammi fumare!
Roberto, chinato lentamente il capo, obbedisce:
– Vabbè… Ciè ricorda: è solo perchè ti voglio bene!
Vincenzo con un filo di voce:
– Allora promettimi che mi farai scroccare a casa tua la connessione ad Alice
R.: – Vaffanculo brutto idiota! Devi morire!

Roberto prende Vincenzo per il collo e tenta di strozzarlo tipo Homer con Bart… Alberto e Marco con non poca fatica riescono a trattenerlo dal commettere un "pariocidio".

I protagonisti della storia
Roberto (DJ Masso) Vincenzo (Last Il Pario) Alberto (Kame il Kane) Marco (Spaik)
dj masso con capelli quel coglione del pario kame col taglio corto spaik old look

FINE SESTA PARTE

Cosa preferite: parti di storia brevi ma numerose; o parti di storia lunghe ma di meno? Altrimenti la prossima volta cambio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.