Questa notte.

Ieri sera sul tardi, prima di andare a dormire, mi ricordai che avevo ancora in ammollo dei panni; per non lasciarli così tutta la notte, mi rimboccai le maniche e iniziai con lo strizzarli con metodo, per poi sistemarli sullo stendipanni in corridoio, vicino al termosifone per asciugarli poi stamattina. Erano le 01.19, vado a coricarmi.

Verso le 05.00, mi sveglio perchè sento, flebile ma costante, una litania che non riesco bene ad identificare. Intontito dalla veglia notturna, sento come dei passi nel corridoio, con l’aggiunta di una luce che fa loro da guida nel buio… Penso ad un topo d’appartamenti, ma era solo una mia illusione: non c’era nessuno. Chiudo bene le imposte della casa e torno a letto. Tra le lenzuola continuo a sentire quella litania di prima che non mi permette di dormire; mi muovo nel mio “bozzolo” cercando col rumore delle coperte di riuscire ad addormentarmi… Prendo sonno e sogno.

Cosa? E’ presto detto!

Uno dei primi avvenimenti onirici che mi ricordo è che mentre stavo giocando una partita di calcetto del torneo universitario, durante l’intervallo, sul campo sopraggiunge un furgoncino stile A-Team, da cui scende un signore canuto, sulla settantina, con una 24 ore in mano. Vedendo il mezzo di trasporto da cui il vecchietto è sceso, inizio ad intonare la sigla del telefilm suddetto, e questo vecchio si spazientisce, dicendo che già la volta scorsa, lo avevano accolto sul campo fischiettando lo stesso motivetto. Il vecchietto se la prende con me, ed io mi giustifico dicendo che era la prima volta che lo vedevo (e difatti era così!).

Ma “l’esponente della terza età” mi molla uno spintone incazzandosi di brutto. Io non resto sulle mie e ricambio la sua “cortesia” (fanculo il rispetto per gli anziani!). Il vecchio allora si lancia in una girandola di ceffoni verso di me, ma io, forte della mia prestanza fisica giovanile, lo percuoto ben bene, rimanendolo per terra sul campetto. All’anima e chite muort!

L’ambiente circostante cambia. e mi ritrovo in un appartamento che sto navigando su internet con al mio fianco Lug di www.wlafoca.splinder.com tornato dal regno Unito per il Natale (non so perchè l’ho sognato… Bah!). Dopo, sono da solo ad aspettare nel soggiorno l’arrivo del padrone di casa che mi deve riferire certi fatti (non il mio padrone di casa, ma uno immaginario).

L’attesa non è lunga: il proprietario giunge rapidamente portandosi dietro un cucciolo di cane, a sua detta, di razza “redbloom”(!?). Io guardo il cagnolino e gli dico che è un cucciolo di Danese, tipo Scooby Doo. Il padrone di casa non è d’accordo: glielo hanno venduto come “redbloom” e lui così lo reputa; anzi, rincara la dose dandomi dell’ignorante canino e se ne va sbattendo la porta, non prima di farmi un appunto personale: cioè di lavarmi il culo la prossima volta (non so perchè: ispezione anale; me lo voleva mettere nel culo come tutti i padroni di casa; ero senza mutande e pantaloni e si vedeva… BOH?).

Tutto intorno a me (come lo spot Vodafone) cambia nuovamente e sono in una casa di campagna, impegnato a cercare 4 cucciolo meticci scappati dalla loro scatola (no, non erano loro, questi erano dentuti come piranha ed erano veramente bastardi!!!). Ne riesco a trovare solo 3, poi il sogno finisce poichè vengo svegliato al telefonino da un tipo di Varese, che si chiedeva io chi fossi, dato che la sera prima, gli ho inviato un sms per sapere chi fosse lui, poichè avevo da tempo il suo numero in rubrica segnato sotto il nome di BOH5?

Mi alzo infastidito verso le 8.45, ed esco dalla mia stanza diretto verso il cesso, ma metto il piede in una pozzanghera… Era l’acqua caduta durante la notte dai panni stesi in corridoio. Dar di ramazza appena svegli non è una bella cosa!

P.S.: la litania notturna proveniva dalla stanza del mio compagno di casa. Era il menù del film di Oliver Stone “The Doors”: un suo ospite si era addormentato con il lettore DVD acceso. Mannaggia la morte!

3 Risposte a “Questa notte.”

  1. uauahuaauh anche a me piace la bizzarrìa dei sogni.

    che te volevo di’…

    io lunedì vengo a fisciano. vorrei venire a vedere la casa, dato che sono sempre più interessato a fittarla (ne ho parlato anche coi miei…)

    ciao ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *