Pasta “Di tutto, di più!”

 In cucina adoro usare spezie e odori, il loro Profumo mi dà gioia! Ricordo che tempo fa mi trovai nella condizione di dover cucinare e pensai bene di dar fondo alla credenza attingendo un pò da tutti gli aromi che avevo a disposizione… Mi trovai a creare un piatto semplice, veloce e gustoso, molto indicato in questo periodo! Per gli interessati ecco le coordinate:
Ingredienti per 4 persone:
– olio extravergine di oliva, cipolla, aglio, sedano e carota (per il soffritto) q.b.
– uno schizzo di vino bianco/rosso per sfumare
– un fondo di salsa di pomodoro (meglio se cafona)
– un numero non meglio precisato ma di certo abbondante di pomodorini pachino tagliati grossolanamente
– punte di asparagi e funghi (quelli che si preferisce) a piacere
– sale, pepe, peperoncino, origano, rosmarino, noce moscata e semi di finocchietto q.b.
– a parte preparare un trito di erbe aromatiche dal quale non possono prescindere salvia, menta, basilico e prezzemolo
 Mescolare il tutto in un tegame nell’ordine prestabilito e intanto buttare la pasta (meglio se spaghetti) in acqua precedentemente salata che è venuta a bollire.
 Infine non vi resta che unire il condimento alla pasta (cotta rigorosamente al dente) e servire il tutto innaffiato da un’ottima falanghina!

Blow!

5 thoughts on “Pasta “Di tutto, di più!”

  1. Salsa di pomodoro cafona? E come lo capisci? Perchè quando la metti in padella fa: “OHEEEEE!!!” ?

    Ci fosse stato il Ciacco ti avrebbe detto: – “Ciè mi fai cacare! Tu e le tue ricette del cazzo, come a Schiavonea quando facesti quell’insalata di monnezza!”

    “…e servire il tutto innaffiato da un’ottima falanghina!”

    permettimi di continuare:

    “anche perchè se poi dicevo di prendere il vino dal contadino un euro a un litro, mi dicevano che ero cafone”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.