MINACCIA POTTY TRAINING

Tornato oggi all’università da studente pendolare, mi sono accorto che uno degli svantaggi che può avere una persona che deve sottostare agli orari di un pulmann per tornare a casa è quello di fare la cacca!
Eppure stamattina Walter Ceramico, il mio amico cesso, ha ingurgitato la sua bella colazione dal suo chef preferito… Io. Evidentemente il problema mattutino non è stato risolto, perchè il mio intestino ha iniziato con il rompere i marroni che voleva nuovamente evacuare. Finalmente poco fa, sono riuscito ad accontentarlo dopo quasi 10 ore di frustrante agonia.

Una cosa che mi sono chiesto però era questa: "Come facevano gli antichi a pulirsi il culo quando la carta igienica ancora non c’era?" I libri di scuola non ci hanno mai detto se Cesare aveva il bidet e se Alessandro Magno rimaneva con le mutande sgommate.

Ora tornato a casa, ho trovato un messaggio dell’amico Aqualung che mi ha chiesto di partecipare a questo post congiunto, e devo dire che abbiamo lo stesso modello cognitivo se nello stesso giorno ci troviamo a parlare di cacca.

Ciao!
Ti invitiamo ad aderire alla grande iniziativa di sensibilizzazione del mondo per quanto riguarda la MINACCIA POTTY TRAINING. Copia e incula il post a reti unificate dal mio blog di merda, col link all’inquietante video!
Smuovi le coscienze anche tu, aiutaci a salvare l’umanità. Facciamo affidamento sul tuo senso civico e sulle tue indubbie doti morali.

Comitato Minaccia Potty Training

Non sapevo cosa fosse, ma alla fine credo che le preoccupazioni di Aqualung siano reali!

Chissà il papà Tigre che cacatoni si faceva… E da non perdere è la faccia soddisfatta del bimbo giapponese alla riuscita del suo operato.

Una risposta a “MINACCIA POTTY TRAINING”

  1. Bravo Kameilkane che hai aderito all’iniziativa, se pure personalizzando il messaggio. L’importante è invitare tutti a diffondere il video e fare conoscere la Minaccia Potty Training!

    Grazie, l’umanità te ne sarà grata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *