Correva l’anno…

1994!

Anno di morti illustri il ’94… per noi amanti dell’hardcore è d’obbligo citare la mitica Moana Pozzi, ma anche due grandi della musica e della letteratura come Kurt Cobain e Charles Bukowski che ci hanno lasciati. Fù proprio in quell’anno che il nostro martoriato paese subì anche di peggio! Su tutti gli eventi catastrofici basta citarne due dai quali non ci siamo ancora ripresi! Uno è più che evidente, ovvero la nascita del primo governo Berlusconi! L’altro invece è caduto nel dimenticatoio ma forse è stato anche peggio… Ci riferiamo (tenetevi forte!) all’uscita del primo, e forse anche unico (per fortuna), album del bambino(rap)prodigio: Luca T. Molti della nostra generazione ricorderanno la sua sovraesposizione mediatica nella tv dei ragazzi (e non) dell’epoca, con interviste al sedicente Jovanotti in miniatura su "Il Giornalino" e "Topolino"! Personalemente rimasi folgorato dalla stupidità della hit "Rapparecchio" che parlava esplicitamente delle diatribe del piccolo con la sua "macchinetta" per i denti, ricordate? I più sani di mente avranno rimosso certamente ed qui che entriamo in gioco noi, con un appello per gli aficionados del blog! Internet in questo caso ha fatto cilecca come pro-memoria storico, perciò sarebbe nostra intenzione far circolare il più possibile questo post (anche con dei copia-incolla, link e quant’altro sugli spazi web di chi volesse perorare la nostra causa) cercando di radunare quanto più materiale su Luca T. …magari riuscendo addirittura a scovarlo (in pieno stile "Meteore") per vedere cosa ne è stato della sua carriera, indagando nel privato… percepirà ancora delle royalities?! Noi siamo curiosissimi in merito, anche se avanzerei qualche ipotesi catastrofica su cosa ne è stato davvero del piccolo Luca. Per questo vogliamo ricordarlo così:

Luca T. album cover 

"Theres a starman waiting in the sky… "

P.S. Ci aspettiamo un pò di collaborazione, grazie!

Firmato: Comitato per non dimenticare Luca T. (a.k.a. last22ilpario & spaik17)

3 thoughts on “Correva l’anno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.