Minestrone!

"I Don’t Like Mondays" cantava ormai tot anni fà un certo Bob Geldof! Beh, per quanto mi riguarda anche gli altri giorni che precedono il venerdì ormai sono come tanti lunedì. Ero già abbastanza stressato in questo periodo per via del volantinaggio al mattino presto ed ora, perfortuna (o purtroppo?) si è aggiunto un altro lavoro di cui vi accennerò brevemente: Da oggi fino a fine mese infatti, lavorerò per conto dell’Adacta – marketing research & sensory analysis – come intervistatore sociale (Ah, caro Felice Addeo, perdonami! Lo sò, quando ti elemosinai, dopo non sò più quanti tentativi, il 18 in Metodologie e Tecniche della Ricerca Sociale spergiurai che non avrei mai fatto nulla di simile… Beh, guarda un pò i casi della vita!). Titolo del progetto: osservatorio sulla criminalità in Campania! Detto da me credo che faccia ridere come quando dicevo di voler compilare la domanda d’iscrizione al bando di concorso per allievo maresciallo in finanza! Beh, comunque bando alle ciance! Mi affido al blog per cercare tra (e/o grazie a) i nostri lettori 3 uomini, ciascuno dei quali rientrante in una fascia d’età compresa i tra 30 e 44 anni, 45 e 64 anni e da 65 anni in sù! Inoltre mi servirebbero altrettante donne per un totale di 6 soggetti da intervistare nella provincia di S.Giorgio del Sannio e… non finisce qui, altri 6 soggetti con le identiche caratteristiche nei comuni di Airola e Paupisi per un totale di 18 intervistandi… il tutto entro e non oltre il 30 di giugno! Se potete darmi una mano non esitate a contattarmi! E intanto che compilo i moduli per il servizio civile all’A.I.S.M. nel quale da settembre dovrei prendere il posto di Spaik, vi lascio ad un passo di "Porno" che leggevo stamane, prima di partire per Napoli, che, forse perchè ho da poco finito la dieta, mi ha particolarmente affascinato: "La panza non è male, ginnastica e dieta stan facendo effetto. La metto su facilmente, ma dopo con la stessa facilità la smaltisco. Basta qualche piccolo aggiustamento al regime alimentare: niente fritti, superalcol invece della birra, in palestra tre volte alla settimana al posto di una, andare a piedi invece di pigliare i mezzi, cocaina sì erba no e, sicuro riprendere a fumare. Risultato: i chili scivolan via comodi." Grazie Sick Boy, ora ho capito perchè ho perso solo qualche chilo… dannazione!

Faccia da Zombie Contest

Proprio ieri sera mentre chattavo su Messenger, sono stato ispirato dalla mia interlocutrice Simo su una idea da realizzare proprio in questi spazi virtuali: il "Faccia da zombie – Contest".
[N.d.A.: Senza che mi venite a dire che è una cazzata chè io sono il primo a considerarla tale]

L’idea di base è semplice: appena vi siete svegliati fatevi una foto: non dovete però nè prendervi un caffè per essere coscienti, oppure (se siete ragazze) andarvi a truccare quel tanto che vi basta per sembrare un minimo decenti, e nemmeno andarvi a detergervi il viso con una bella dose di acqua fredda!

faccia da zombie contest Lo scopo del contest è di farsi qualche risata notando le differenze tra la faccia da zombie che si ha appena svegli, e la faccia pimpante tutta sistemata, pronta giusto per uscire di casa e affrontare la giornata.

La partecipazione al Contest è aperta a chiunque, io cercherò di coinvolgere i nostri amici più stretti in primis, e pubblicherò le foto che ci perverranno via Messenger (se amici stretti) e via mail per gli altri.
Le mail a cui mandarle sono quelle presenti nella colonna di sinistra, verso la fine, sotto il video Il Mascaturo e prima delle statistiche shinystat, ovvero
[email protected] oppure la mia personale [email protected] e in subordine le altre mail degli amici perversi.

Domattina il Contest inizierà, e io naturalmente sarò il primo a mettere una mia foto a disposizione del pubblico ludibrio verso le 13.00 (prima son impegnato a studiare come ogni buon studente universitario).

Mi raccomando accorrete numerosi miei cari "Zombies"!

Smart=Intelligente… Credo proprio di no

Questa non è una lezione di semantica inglese sul termine Smart, bensì un vero e proprio atto di belligeranza verso quel "mezzo di trasporto" ambulante (definirlo automobile mi sembra esagerato) che è la Smart For Two. In parole semplici per quei minus habens di materia grigia, quei "parassiti che infestano" le nostre strade. Infestare è proprio il termine adatto per questi bidoni di munnezza con 4 ruote giganti! (tratto dalla rete).

Prima di tutto questo cubetto di lamiere ambulante che può trasportare solo 2 persone e che costa sugli 11.000 € è assurto a status symbol per quei tipi di persone pescabili  in questo meltin’ pot: truzzi, tamarri, fighetti, figli di papà, affaristi in giacca cravatta e scarpe da ginnastica con i capelli ossigenati il depilè e gli occhiali da sole anche quando piove (cit. di Marco Van Bauman).

Spesso (e aggiungerei anche sempre) chi la guida è convinto che solo perchè la Smart sia piccola, gli sia permesso parcheggiarla a cazzo di cane ovunque, e sottolineo ovunque.
Mi è capitato più volte di vedere nei parcheggi dell’università, Smart posizionate obliquamente in quel piccolo spazio di un metro e mezzo che c’è tra 2 auto; spazio cosiddetto di manovra. In seguito sarà praticamente impossibile uscire dal parcheggio senza gravi danni alle carrozzerie.
Non meno difficile sarà trovare Smart parcheggiate di fianco i cassonetti (e già che ci sono potrebbero benissimo essere trasportate di peso alla più vicina discarica comunale!!!); o messe in seconda fila in strade a doppio senso di marcia.
Tanto il pensiero è sempre quello: – "La mia Smart è piccola, che fastidio può dare se la parcheggio un attimo qui?"

Un’altra particolarità dei microcefali al volante di una Smart è il non rispettare le norme basilari del codice della strada che considerano solo un optional di quel pezzetto rettangolare di plastica rosa che qualche malaugurato ha dato loro. E qui posso benissimo rimandarvi al recente post di sabato scorso.
Una FAQ di questo mio post potrebbe essere:

Sei mai stato su una Smart? Oppure ne hai mai guidata una?

In verità sono salito solo come passeggero una e solo UNA volta su una Smart, e la "disgrazia" risale a ben 6 anni fa.
Se poi vogliamo dare un altro capo di imputazione questo è che la Smart è un veicolo razzista/classista! Perchè? E c’è bisogno pure di domandarlo?
Tutte quelle persone con disfunzioni ormonali (e non) che sono chiattone/obese che vorrebbero ma non possono entrare come passeggero o mettersi al volante di questo ratto dell’asfalto?

VERGOGNA!

 

smart car

E tu che cazzo mi ci atteggi? Sei un cesso tu ed è un cesso la macchina!

Bacia culo, scesa a compromessi

Un post a 4 mani: ideato dal DJ Masso e realizzato da me.
Qualche tempo fa ci fu un figuro che ci contattò per entrare nel rutilante mondo del rap, il suo nome è Andrea, ma lo chiameremo Green Lizard. A quella volta me sono seguite altre, e sempre per chiedermi il favore di dire all’amico chiattone di sbloccarlo per parlargli di rap.
Mi disse che il Ciacco lo bloccò quasi 2 anni fa perchè lui gli rompeva le palle troppo spesso e che "adesso voglio contattarlo proprio xkè condividiamo la stessa passione".
Mi manda anche un paio di basi da far sentire a DJ Masso, ma a niente valgono le mie giustificazioni: "ultimamente è super impegnato tra lavoro e rugby, e che ora non produce più niente, tant’è che se vai a vedere il suo sito non è aggiornato da mesi"; la domanda è sempre la stessa: "l’hai sentito + a masso? ma gli hai detto di sbloccarmi su msn?"

Anche oggi è successa la stessa cosa, e finalmente c’è stato un chiarimento tra i due:

-L’incontro e la scoperta-

Green Lizard: Ciao man
DJ Masso: Ok
Green Lizard: E’ da tempo ke non ci sentiamo, io sto producendo nuova roba…
DJ Masso: Mi fa piacere
Green Lizard: …a livello underground
DJ Masso: Che significa ?
Green Lizard: Cioè roba + cupa ke si allontana dal commerciale
DJ Masso: E perchè?
Green Lizard: Xkè cosi mi piace interpretare la mia realtà
DJ Masso: Mi fa piacere
Green Lizard: Tu invece?
DJ Masso: Non faccio + nulla
Green Lizard: Come mai?
DJ Masso: Mi sono spostato su altri lidi: suono musica house
Green Lizard: Xkè?
DJ Masso: E’ redditizia


Green Lizard: Quindi con l’hip hop hai kiuso?
DJ Masso: Si può dire che non abbia mai iniziato
Green Lizard: Questo non è vero, hai fatto anke un cd
DJ Masso: Ok, senti hai una tua foto? Mandami una tua foto!
Green Lizard: Xkè?
DJ Masso: Mandamela voglio vedere chi sei
Green Lizard invia:

green lizard il rappettaro

-Il tentativo di conversione, e i gusti musicali-

DJ Masso: Ma perche’ non fai anche tu l’house, che devi fa con ‘sti hip hop? Ti faccio diventa’ famoso e ti faccio fa i soldi
Green Lizard: No man, l’house non è cosa mia. A me piace l’hip hop e basta
DJ Masso: Solo quello?
Green Lizard: L’hip hop underground xò; non l’hip hop di Fibra
DJ Masso: A me sta piacendo molto
Green Lizard: A me piace molto Kaos
DJ Masso: Ok, ma Fibra è il capo
Green Lizard: Secondo me in italia quello ke spacca di + è Kaos
DJ Masso: No no, e’ Fibra
Green Lizard: Man ma stai skerzando?
DJ Masso: Perche’ dovrei?
Green Lizard: Man secondo me tu mi prendi un po x il culo
DJ Masso: Ok se e’ cosi’ perche’ ci parli con me?
Green Lizard: Xkè mi fai domande strane? Tu te ne intendi di hip hop…hai aperto anke un sito……..e non penso ke quello ke hai detto è vero; cioè ke fai house ecc ecc…
DJ Masso: Ok, hai detto la tua ma ti sbagli quindi …
Green Lizard: Xkè nel tuo album hai messo canzoni di Necro e non canzoni di Eminem o 50 cent?
DJ Masso: Errori di percorso
Green Lizard: Non è assolutamente vero

-Commenti sulla foto e condanna del DJ Masso-

DJ Masso: Ma perche’ ti conci cosi’?
Green Lizard: Bah!
DJ Masso: Io secondo te non faccio l’house e poi ti metti gli occhiali da scemo e hai pure il crestino
DJ Masso: Adesso pero’ ti banno per sempre
Green Lizard: Hei man il crestino e gli occhiali non c’entrano un cazzo
DJ Masso: Tu dici? Hai ragione! Mò ti banno pero’ e non scassare + le palle agli amici miei
Green Lizard: Man parliamone, non scappare!
DJ Masso: Sei ridicolo!
Green Lizard: Se tu non mi prendessi x il culo…
DJ Masso: Sei tu che ti atteggi in modo da farti prendere per il culo; se fai cacare in partenza la colpa non e’ mia!
Green Lizard: Non è vero!
DJ Masso: Bannato!

Spinelli nel libro dei Guinness

Rovistando oggi tra le pagine di virgilio e di altri siti dedicati alle news ci si può imbattere in questa notizia che, se pur futile, può attirare la simpatica attenzione di normali persone che fanno uso, o abuso, di cannabis. Ecco qui l’estratto della simpatica notizia: "E’ andato in fumo lo spinello più grande del mondo. Per entrare nel Guiness un’associazione olandese aveva iniziato a confezionare una canna di un metro e mezzo di lunghezza per 500g di marijuana. Ma il tentativo è (s)fumato ieri. Secondo la polizia, infatti, un singolo spinello da mezzo kilo violerebbe la legge. E il cannone da record? Resta quello precedente, rollato con ‘appena’ un etto di erba. data:  23-11-2006"

Scene da un matrimonio…

Nooooo! Marisa Fallace, la mia ex compagna delle superiori nonchè "musa" ispiratrice della mia mitica hit trash "Ce stev’ ‘na vaglion’…" famosissima ai tempi delle superiori (ed oltre) si è sposata lo scorso mese! :+ Come non riportare alcuni significativi scatti che testimoniano l’evento? Auguri a questi due giovani (su di lui ho qualche dubbio) piccioncini! Per l’occasione ho rispolverato il testo originale della canzone che composi in suo "onore" all’epoca:

Ce stev”na vaglion’ abbash ù vallon’
che jev pashculenn’ è pecor’ tutt’ l’ann
Facev’ a ricott’ a vintmilalir’ ù kil’
ma si proprij ‘na ‘gnurant’ turnattenn’ à l’asil’!
Magnennes’ a caciott’ allucinogena è quarta man, aveva un sogno metropolitano:
mari e monti, strade e ponti… si accingeva qui a scuola ad arrivare onde tentare di studiare!
La professoressa d’italiano, ci voleva mettere 7 in condotta…
Pò c’e pensat ‘ngopp c’e ditt: "Ma vatt’ magn”na ricotta e/o caciotta!"
Ce stev’ ‘na vaglion’!…

Ed ecco anche la versiona in italiano, per chi non mastica lo slang di queste parti:

C’era una ragazza giù nel vallone
che andava pascolando le pecore tutto l’anno
Faceva la ricotta a ventimilalire il chilo
ma sei proprio una ignorante tornatene all’asilo!
Mangiandosi la caciotta allucinogena di quarta mano aveva un sogno metropolitano:
mari e monti, strade e ponti… si accingeva qui a scuola ad arrivare onde tentare di studiare!
La professoressa d’italiano le voleva mettere 7 in condotta…
Poi ci ha pensato su e le ha detto: "Ma vai a mangiarti una ricotta e/o caciotta!"
C’era una ragazza!…

Tranquilli non si sono sposati perchè aspettavano un figlio... Marisa è sempre stata una tipa in "forma"!

Guarda un pò che "micioni"!

Di mestruo & orina…

Ieri l’altro parlando con la Zia in chat, notai che il suo messaggio personale di MSN Messenger così recitava: "xkè xkè xkè donna????!!!". Evidente il riferimento al fatto che la nostra avesse le "sue cose", perciò non ho potuto fare a meno di chiederle spiegazioni e farle notare che la maggior parte delle donne sono solite far capire a terzi, in modo più o meno esplicito, che sono in quel determinato periodo del mese. Inevitabile che mi additasse come "fottuto maschio fortunato" proponendomi, tra il serio e il faceto, anche uno scambio di ruoli… che tra l’altro se la cosa  fosse fattibile accetterei di buon grado (ma non a vita come avrebbe voluto la mia cara amica mestruata, solo per un mese… giusto per curiosità!). La scena si sposta davanti alla solita panchina nei pressi del bar "Il Capriccio" dove siamo soliti radunarci noi amici la sera. Mentre esponevo alle ragazze presenti la tesi di cui sopra, sono venuto a conoscenza di una cosa che mi era del tutto estranea circa l’oscuro universo femminile. A quanto pare infatti, forse per un retaggio di matrice evoluzionistica, le donne che frequentano un gruppo/branco (tipo scuola, lavoro, palestra, ecc.) e finiscono inevitabilmente per parlare dei loro rispettivi cicli, tendono ad adeguarsi l’un l’altra, in una sorta di solidarietà psicologica (per lo più inconscia e a volte dolorosamente forzata), per la quale spesso capita che finiscano per avere le mestruazioni tutte assieme. Dovetti ammettere a me stesso che, nonostante anni ed anni passati ad osservare e registrare i comportamenti delle mie amiche di classe ai tempi delle superiori, questo importantissimo particolare mi era del tutto sfuggito… interessante! E noi uomini? Beh, qualcosa di analogo in effetti ce l’abbiamo anche noi: E’ infatti scientificamente testato che quando degli ometti sono insieme e qualcuno ha l’urgenza (specie se c’ha dato dentro con birra et similia) di trovare un’angolino tranquillo o un albero per "fare due gocce d’acqua" inevitabilmente ci si ritroverà tutti assieme appassionatamente a disegnare effimere linee di "pioggia dorata" su una superficie verticale qualsiasi. Da qui il noto detto: "Chi non piscia in compagnia: o è un ladro o è una spia!"… Il cerchio si chiude…

Quattro cuccioli da salvare! (Ovvero P.A.S.* per il sociale)



Zoe è un boxer femmina di due anni circa (col pedigree) che un bel giorno si è allontanata da casa salvo poi tornarvi dopo poco con un "segreto"… A due mesi di distanza: ecco il risultato! Quattro bastardini d.o.c. (due maschi e  due femmine) in buona salute e alla ricerca di una famiglia che li adotti (sia singolarmente che in gruppo). Fatevi avanti gente! Per informazioni potete contattare noi della P.A.S.* o direttamente la famiglia di Zoe allo: 0824.56.36.6
P.S. Padre ignoto (forse un cane!)