Ieri: un anonimo venerdì ha sconvolto la mia vita! A pensarci bene però, tanto anonimo non è stato… Se consultate il calendario infatti noterete che è stato il primo "famigerato" venerdì 17 del 2006! (ce ne aspettano altri due: a marzo e a novembre!) Non che sia molto superstizioso (forse un pizzico), ma sfigato sì, perciò in giorni come questi la sfortuna me le sento particolarmente appiccicata addosso!…

ComeVolevasiDimostrare!…

…La mia "giornata dimmerda" per eccellenza è cominciata e finita in malo modo! Di seguito riporto gli eventi che hanno segnato tragicamente quest’infausto dì:

1. UniSa, ore 10;00 a.m.: dopo aver tanto rimandato, prima a causa della varicella, e dopo per essermi presentato il giorno sbagliato all’università a causa di un posticipo di cui non sapevo nulla, finalmente sostengo il mio quart’ultimo esame: Marketing & Comunicazione! L’assistente mi dà molto l’impressione della classica giovanedonnaincarrierachepompacomeunamallarda! Ovviamente però è anche una stronzainculocomepoche perciò dopo avermi fatto sudare sette camice mi congeda con un merdoso 18 che sono quasi stato costretto ad accettare perchè mi sono rotto il cazzo di studiare! Vi lascio immaginare le partaccie a casa al ritorno per la bassezza della prestazione…

Ma quanto sopra è davvero poca cosa rispetto a ciò che avrei scoperto a fine giornata!

2. DeMi.Pol. Games, ore 00;00 (c.ca.) : dopo una tipica serata senza nè lode nè infamia in stile cazzeggio tra pub e bar con il resto del "Quartetto Cetra" (io, Grazia e Guido & Nunzia a.k.a. "La Coppia Alcoolica") decidiamo prima di prendere la strada di casa di optare per una capatina da Wario & Sdario per una birra! Premetto che il nostro standard di "birretta" è la tipica Heineken in bottiglia da 33 cl. che il nostro rivende da tempo immemore a soli € 1 (prezzo imbattibile che lo ha da sempre reso uno dei più apprezzati dai giovani beneventani, specie quelli un pò squattrinati come noi). Mi dirigo sicuro con la mia moneta da 2 euro verso il banco e ne ordino due bottiglie… All’improvviso vengo accoltellato alle spalle! Un dolore lancinante! L’ Heineken piccola è aumentata ed ora costa ben € 1.20! Noooooooooo!!! Il faro di Alessandria d’ Egitto cade come un castello di sabbia! Per quale oscura ragione di mercato Cosimino avrebbe aumentato un genere di prima necessità come questo? Almeno per ora le ragioni dell’ignobile gesto restano un mistero perchè il vostro non ha avuto nè la voglia nè la forza d’informarsi sull’accaduto perchè troppo impegnato a trascinarsi fuori dalla sala-giochi, in preda alla paranoia cronica al solo pensiero che potessero essere aumentati anche il resto dei prodotti del paniere in offerta dal (ex?) conveniente locale nei pressi del bar "Il Capriccio" (per ora di sicuro la stessa birra nel formato grande, da 66 cl., è passata da € 1.60 a € 2! Ma questa è un’altra storia) … Su due piedi abbiamo deciso per un democratico quanto sofferto boicottaggio (che non sappiamo se riusciremo a mettere davvero in atto, visto l’affetto storico che ci lega al posto) ma il pensiero senz’altro vola alla bella stagione quando, riuniti presso la panchina di fronte a questura e tribunale, tutti assetati avevamo bisogno di ristorarci con una sgargarozzata di un’ottima lager nella mitica bottiglia verde! Concludo precisando che alla base della mia critica non c’è (come già avevo previsto che dicesse il solito Dj Masso) un motivo meramente economico (o perlomeno quello è irrilevante) bensì un inamovibile principio di giustizia che, unito a ragioni pratiche, non fa altro che rafforzare infinite volte la mia teoria! Come notavo a caldo forse qualcosa sta cambiando!… E chissà, da oggi la scansione spazio-temporale del mondo occidentale non si baserà più sul prima e dopo la nascita di Cristo ma su prima e dopo la maggiorazione di 0.20 €cents sull’Heineken da parte di Cosimo presso la sua attività! 

:°+

5 Risposte a “”

  1. Commento pignolo:

    Bella storia, anch’io leggendo stavo avendo la stessa impressione che avrebbe potuto avere il DJ Masso.

    un genere di prima necessità come questo

    avrei da obiettare: dovevi usare le virgolette, perchè sarà per te di prima necessità, ma i bambini del biafra certo non piangono perchè non hanno la loro birretta a disposizione.

    Secondo me il prezzo è stato maggiorato poichè stessi i fornitori hanno dovuto aumentare la loro richiesta per ragioni che ora non sappiamo affatto.

    P.S.: Appena posso, in questi commenti ti metto una foto della “classica giovanedonnaincarrierachepompacomeunamallarda!”

  2. la birra è classificabile cm alimento ed è risaputo,nn lo dico io ma i cari esperti del settore nutrizionale…xciò,anke x i bimbi del biafra può essere1genere d1a necessità!xciò,se vogliono salvarsi la vita,i bambini del 3o mondo devono essere incitati a dventare dei perfetti hooligans(ma sl da qst punto d vista,togliendo ttt la parte relativa al calcio e magari rimanendo intatta quella del teppismo!)…blow!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *