Ah, le stelle della Pop Music!… Quanti cuori di poveri fans illusi trafiggono ogni volta che esce allo scoperto un nuovo fenomeno (cioè con la frequenza di quasi tutti i mesi… e a volte anche più d’uno!). Beh, purtroppo nemmeno il sottoscritto è immune a tale fascino nonostante la sua proverbiale fama di custode dell’ "Antipop"!… (Non me ne vogliano Beans & Co.) Di seguito riporto le tre principali esperienze personali che mi hanno segnato nel profondo:…

In principio fu Natalie Imbruglia che col suo "Torn"-mentone british fece breccia nelle mie orecchie ma ancor più nel mio cuore!… Ricordo che tutte le volte che mi recavo in visita da Roberto, correvo a cercare tra i cd pirata del fratello Marcello "Left Of The Middle": l’album contenente l’arcinoto singolo della bella australiana. Una volta messo su il pezzo in questione mi trasformavo, esibendomi in assurdi balletti che duravano per tutto il minutaggio della canzone e spesso anche oltre, visto che ero solito chiedere almeno un bis! Poi quasi in trance mistica iniziavo a fantasticare su un ipotetico futuro di vita insieme a Natalie, misto a fantasie sessuali di vario genere e numero!

Dopo alcuni anni di simil-contegno (all’epoca del mio flirt virtuale con la Imbruglia siamo nel 1998/’99) verso la categoria, agli inizi del nuovo millennio il mio cuore torna a battere per una canadese con la faccia d’angelo e un carattere da camionista: Avril Lavigne! Questa piccola donna esponente del tipico punk-rock da classifica made in U.S.A. fa breccia dentro me con la hit strappalacrime "Complicated" che, mista ad un presunto massiccio utilizzo di perizomi sotto lo street wear più hardcore (mia ricorrente fantasia erotica), mi mette definitivamente K.O.!

Quando ormai adulto ero certo che non avrei più potuto perdere la testa per una giovane e bella cantante di successo ecco che sul finire dell’anno appena passato mi si para davanti una dea il cui cognome suscita in me (noto alcoolista) reminescenze simpsoniane: Hilary Duff! Il video del singolo "Wake Up" tratto dall’album "Most Wanted" che la vede impegnata in una triplice parte che valorizza i suoi trascorsi da attrice, specie nel cinema per i giovani (è stata inoltre una delle conduttrici del Disney Show americano), e la sua bellezza acqua e sapone mi spiazzano! Ad ora, resta una delle mie favorite ma, a differenza delle precedenti due, per cui mi sarei fatto zerbino, con Hilary impersonerei di più il maschio dominante che la tiene segregata in casa solo per placare le sue voglie più recondite "impalandola" a colazione, pranzo e cena con l’aiuto di una badante ultrasessantenne senza scrupoli che mi tiene il gioco… Il tutto, per almeno due motivi:

1. E’ piuttosto fighetta e modaiola… e per questo va punita!

2. Il fatto che sia fidanzata con uno dei due fratelli coglioni dei Good Charlotte fa evincere che la ragazza accetti di buon grado di essere trattata come un oggetto inconsapevole della sua beltà, incarnando purtroppo lo stereotipo di bella & stupida!

P.S. Beh, questo è solo il podio degli amori da sfigato che ho avuto, ai quali aggiungerei brevi ma intensi colpi di fulmine per altre cantanti più o meno note, su tutte Britney Spears (quando era ancora minorenne e prima che diventasse la taroccatrice del Madonna style), Jessica Simpson, ecc, ecc, ecc…

4 thoughts on “

  1. Post corretto (non col gin, anche se le “riminiscenze” che c’erano prima lo facevano intuire)

    pario hai dimenticato di mettere il ruolo più famoso della duff: lizzie mc guire.

    Natalie Imbruglia poi, merita ancora:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.