Fanculo tutta la community di Splinder! siete solo una maniata di fighetti,quanto segue è un post troppo sperimentale per voi! vi basti sapere che la mano che scrive è quella di mia sorella alla quale io sto dettando queste parole direttamente dal mio letto in cui giaccio febbricitante e a riskio varicella! ma ora veniamo a noi:come alcuni di voi gia’ sapranno, oggi avrei dovuto sostenere l’esame di marketing ma le mie condizioni purtroppo o per fortuna me lo hanno impedito…tra l’altro ieri sera sono tornato un pò bambino assumendo una supposta. Mi sembrava di vedere mia madre che quando ero piccolo mi diceva: – "Vincy, a mamma mò ti metto la suppostina!" ricordo che era un trauma specie perchè, puntualmente, il mio intimo diveniva come per magia beige, per nn parlare poi del fatto ke quando ero piccolo ero stitico e la supposta fungeva da lassativo e decoravo puntualmente il wc di beige misto a skizzi bianchi di glicerina residuo della capsula della suddetta. Continuando in questo delirio volevo segnalarvi una trasmissione di cui sono venuto a conoscenza solo ieri: "Il senso della vita". No, non mi riferisco al famoso film dei Monty Phyton, ma a un nuovo tentativo di Paolo Bonolis, e del solito Luca Laurenti, di propinarci un pò di banalità pseudo-filosofiche sul concetto di vita e ciò che gli gira intorno; il tutto contornato da alcune hits di Vasco Rossi. Sinceramente quando c è stata l’intervista a quella ragazza anoressica avrei voluto vomitare! Il top però (e stavolta in senso positivo) è stato Gianfranco Funari: un mito! Ha sparato a zero su tutto e tutti, per questo merita un grande rispetto! Nonostante fossi in semi-coma ero estasiato… In definitiva boccio la trasmissione ma non quel momento di grande tv. Concludo con un props a mia madre per essere riuscita, nonostante avessi dovuto beccarmi prima l’influenza a fare un ciambellone black e white decente. Ed ancora un grazie speciale a mia sorella che mi è stata vicina nella stesura di questo post, rileggendomelo anche (pensate che durante la correzione la parola febbricitante è divenuta prima fabbricitante,quindi fabbricante e or ora fabritante) il tutto contornato da alcuni stupendi rutti. Grazie e arrivederci.

P.S. prego Alberto (ma anche no) di correggere eventuali strafalcioni.

2 Risposte a “”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *