10 anni (e 1 giorno) fa

6 luglio 2001.

In mattinata stavo finendo di sostenere il mio esame orale per la maturità.
Una “notte prima degli esami” passata a ripetere la mia tesina con cui avrei toccato poi tutte le materie in oggetto per quell’anno.
Durante l’orale ne approfittai per riferire alla commissione anche il mio sogno nel cassetto di allora: diventare giornalista, iscrivendomi dunque a scienze della comunicazione.

Uno dei professori poi, una volta usciti dall’aula, mi disse che ero andato oltre ogni più rosea aspettativa, e mi disse anche che presi il massimo al tema di italiano. Alla fine ne uscì con un dignitosissimo 95/100. E ancora oggi sono enormemente fiero e orgoglioso di quel risultato.

7 luglio 2011.

Son passati 10 anni, e sembra quasi ieri.
Questi sono sicuramente i primi sintomi del tempo che passa, della “vecchiaia” che avanza.
A quest’oggi sono solo a 2 esami dal concludere il mio iter accademico per la specialistica.
Ieri avrei potuto prenotarmi online ma purtroppo l’ennesimo attacco hacker (questa volta a 18 università italiane) tra cui suppongo ci sia anche la “mia” Suor Orsola Benincasa, mi ha impedito di farlo.

E’ soltanto un altro (ancora?) incidente di percorso nella mia carriera universitaria.
Vi risparmio l’elenco dei precedenti capitoli, e vi basti sapere che se non ci fossero stati, in questo momento vi starei ricordando che sono ben 3 mesi che mi sono laureato alla specialistica…
Il che è tutto dire.

Chiudo qui questo mio ritorno in contatto col blog, vado a studiare, ho meno di 2 settimane agli esami. Il 20 luglio sera, se tutto va bene, potrò festeggiare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.